Fiva- Confcommercio e Casambulanti chiedono un rafforzamento controlli della Polizia Municipale-presso l'Area Mercatale.
martedì 15 febbraio 2022
Tommaso Attanasi, Coordinatore Provinciale Fiva- Confcommercio e Salvatore Martina Presidente di Casambulanti scrivono al Sindaco di Brindisi e per conoscenza  all'Assessore alle AA.PP. Massimo Vitali ed al Comandante della Polizia Locale Antonio Claudio Orefice chiedendo un rafforzamento dei controlli nell'area mercatale.

Di seguito il testo integrale delle lettera: 

Oggetto: Richiesta Rafforzamento controlli Polizia Municipale-Area Mercatale.
 
Gent.mi, con la presente le suindicate Associazioni di Categoria, chiedono alle ss.ll. un incisivo e maggiore controllo nell’Area di cui all’oggetto.

Tale richiesta, scaturisce dall’ultimo ed increscioso episodio accaduto Giovedì 10 u.s. nell’Area durante lo svolgimento del Mercato Settimanale del rione S. Elia, dove alcuni Operatori Commerciali sono stati vittime di individui a volto scoperto, i quali senza fronzoli si sono  recati direttamente chiedendo in maniera estorsiva e minacciosa le chiavi dei propri mezzi di lavoro. Si tratta di un episodio grave ed allarmante che investe uno dei Mercati più importanti ed operosi della provincia di Brindisi.
 
E’ nostro intendimento coinvolgere e sensibilizzare la Civica Amministrazione, affinchè  adotti tutte le misure atte ad un maggiore controllo grazie anche alle forze dell’Ordine presenti sul territorio. Questo atto intimidatorio lascia esterrefatti ed increduli tutti, per come si è determinato e perché è un caso isolato mai accaduto in tanti anni in una zona con la presenza di molti Ambulanti ed avventori. Un campanello di allarme che, a nostro avviso, deve essere censurato con fermezza per evitare che il fenomeno si propaghi su altre Aree Mercatali di altre Città della provincia.

Confidando in un autorevole ed immediato intervento, a tutela dell’intera Categoria, salutiamo Cordialmente.


Il Coordinatore Provinciale 
Fiva- Confcommercio 
F.to Tommaso Attanasi 

Il Presidente 
Casambulanti
F.to Salvatore Martina