Notte dei musei
giovedì 13 maggio 2010

Anche quest’anno il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha promosso la “Notte dei Musei”, fra il 15 e il 16 maggio pp.vv. Tutti i musei che aderiscono alla iniziativa potranno restare aperti e con ingresso gratuito dalle ore 20,00 di sabato 15 maggio alle ore 1,00 del 16 maggio. L’evento, che ha carattere europeo, ha lo scopo di promuovere e diffondere la conoscenza e valorizzazione del patrimonio culturale e storico-architettonico presso il più alto numero di cittadini.


Il prolungamento dell’orario di apertura va in questa direzione, con l’obiettivo di avvicinare a musei e strutture espositive categorie di persone che non riescono a fruirne negli orari normali di apertura. Aderendo a questa iniziativa l’Amministrazione Comunale lascerà aperto anche dopo il normale orario di apertura il complesso monumentale di Palazzo Granafei Nervegna.

Saranno visitabili la Sala della Colonna e gli scavi archeologici, ma, soprattutto, rimarranno aperte le sale espositive entro cui sarà inaugurata il 13 maggio la mostra “Piranesi, Giovanni Battista e Francesco”. Saranno a disposizione guide specializzate della società Eliconarte snc. In mostra sarà possibile acquistare il catalogo. Anche in questa circostanza l’Amministrazione Comunale vuole cogliere l’occasione offerta per una ulteriore occasione per fruire dei nostri monumenti, all’interno di un itinerario che comprende anche gli scavi archeologici di San Pietro degli Schiavoni, aperti sino alle ore 1,00 della notte del 15 maggio, a cura della competente Soprintendenza.


Nell’ambito della iniziativa promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la “Notte dei Musei”, l’Amministrazione Comunale lascerà aperto oltre il normale orario di apertura il complesso monumentale di Palazzo Granafei-Nervegna, a tutti gli effetti divenuto luogo espositivo-museale di grande rilievo e di produzione culturale della città di Brindisi. Sarà possibile visitare la Sala del Capitello e gli scavi archeologici al suo interno e le mostre permanenti di cartografie storiche e grafica contemporanea.


In particolare, poi, si potrà visitare presso le sale espositive al primo piano la grande mostra “Piranesi”, etchings by Giovanni Battista and Francesco Piranesi, in the Rare Books Collection of the British School at Rome. La mostra raccoglie 99 incisioni dei Piranesi, tutte di proprietà della British School at Rome.


Le incisioni, 99 delle quali appunto in mostra a Brindisi, sono rimaste nei cassetti di un vecchio tavolo da disegno presso la Biblioteca della British School per molti anni, finchè non è stato possibile, grazie ai generosi contributi di numerosi sostenitori, avviare un progetto di rinnovamento dell’edificio in occasione del centenario della British School at Rome. Durante i lavori di ampliamento della Biblioteca, di costruzione di una nuova Sala di Conferenze e di una Galleria per l’allestimento di mostre d’arte, è stato finalmente possibile effettuare un programma di pulitura, restauro e conservazione delle preziose incisioni. Le incisioni, avente per tema fondamentale Roma, raccolgono quelle del Campo Marzio e del Pantheon, le antichità romane e le vedute di Roma, la raccolta dei tempi antichi.


Sempre qui a Brindisi, in occasione della visita papale di Sua Santità Benedetto XVI, la British School at Rome ha realizzato un progetto di conservazione e restauro che ha consentito la realizzazione di una interessante mostra di 45 guide antiche di Roma. 

La inaugurazione della mostra è fissata al 13 maggio alle ore 18,30, presenti, oltre al Sindaco di Brindisi, Domenico Mennitti, Christopher J. Smith, Direttore della British School at Rome, Valerie Scott, Direttrice della relativa Biblioteca e John Wilton Ely, massimo esperto di Giovanni Battista Piranesi. La mostra rimarrà aperta sino al 12 luglio e potrà essere visitabile ogni giorno, dal martedì alla domenica, dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 17,00 alle ore 20,00.

Nella “Notte dei Musei” saranno possibili visite guidate a cura di personale specializzato.