Crediti d’Imposta: estensione retroattiva al 2007
sabato 23 febbraio 2008

Buone notizie per le imprese del Mezzogiorno d’Italia ( Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, Sicilia, Sardegna, Abruzzo e Molise) che  hanno realizzato investimenti nel 2007.


La comunicazione arriva direttamente dagli onorevoli : Ludovico Vico, Teresa Bellanova , Salvatore Tomaselli   firmatari dell’emendamento sulla Visco Sud che la Commissione Bilancio della Camera ha approvato, ad unanimità con un proprio testo e che domani, in aula, convertirà con il Decreto “milleproroghe”.


Si tratta – spiegano i parlamentari pugliesi del PD –  dell’estensione retroattiva al 2007 dei Crediti d’Imposta sugli investimenti. Una opportunità di grande respiro che offre grandi incentivi esclusivamente alle imprese nell’acquisto di “beni strumentali nuovi” dai macchinari ai brevetti concernenti nuove tecnologie di prodotto e di processo fino ai programmi informatici.


Vicende alterne per un provvedimento atteso da più parti ma che durante l’approvazione della Finanziaria 2008 non aveva ancora ottenuto il via libera della Commissione Europea tanto che il Ministero dell’Economia e delle Finanze e il Ministero dello Sviluppo Economico, avevano in quell’occasione diramato un comunicato stampa in cui si diceva che “la determinazione contenuta nella Legge Finanziaria di far decorre la Visco Sud a partire dal 2008 poteva essere rivista alla luce delle decisioni della Commissione Europea, ove fosse possibile far decorre questi benefici a partire dagli investimenti effettuati e documentati nel 2007”.


Una promessa che questo Governo ha mantenuto – dichiarano i parlamentari del PD - Ora la Commissione ha dato il suo placet e al Parlamento non resta che rendere operativi gli aiuti promessi nel 2007, approvando il decreto Mille Proroghe che prevede appunto il recupero dei contributi per imprese del Mezzogiorno.


Un risultato per il mezzogiorno e per la Puglia , per le imprese pugliesi  che investono e innovano.


Roma, 20 febbraio 2008