Aziende brindisine alla fiera internazionale ”Kiev Fashion Spring”.
mercoledì 13 febbraio 2008

Brindisi, 13 febbraio 2008. Prosegue con successo il percorso intrapreso dalla Camera di Commercio di Brindisi per promuovere i processi di internazionalizzazione delle imprese della provincia di Brindisi.


Nell’ambito del programma comunitario “Interreg IIIA Grecia – Italia 2000-2006” è stato promosso il progetto “Eventi” finalizzato, tra l’altro, proprio a favorire la competitività delle piccole e medie imprese di questo territorio anche attraverso la partecipazione ad eventi internazionali.


In questo contesto, è stata organizzata la partecipazione di un gruppo di aziende brindisine alla fiera internazionale “Kiev Fashion Spring” che si svolgerà a Kiev (Ucraina) dal 18 al 21 febbraio 2008.


Si tratta di un appuntamento particolarmente prestigioso nel settore tessile-abbigliamento e quindi l’Ente camerale ha deciso di incentivare la promozione di aziende che producono con un proprio marchio e non per conto terzi.


“Si tratta di una fiera particolarmente importante – ha dichiarato il segretario generale della Camera di Commercio Eupremio Carrozzo – visto che nella precedente edizione ci sono stati circa 13.000 buyers e ben 359 espositori provenienti da undici nazioni”.


Capofila delle delegazione di imprese bindisine sarà il consorzio “Contex” che raggruppa alcune tra le realtà più significative di questa provincia nel settore tessile.


“Quella di Kiev rappresenta solo un tassello del più ampio programma di eventi fieristici internazionali – ha affermato il presidente dell’Azienda speciale ‘PromoBrindisi’ Cosimo Convertino – a cui contiamo di partecipare alla guida delle aziende brindisine, il tutto, grazie ad una serie di fondamentali accordi di cooperazione internazionale che stiamo sottoscrivendo ormai da mesi”.


“Guardiamo con estremo interesse – ha sostenuto il vice presidente della Camera di Commercio Alfredo Malcarne – ai Paesi  del Mediterraneo ed anche alle realtà commerciali più significative del resto del mondo con cui si possono stabilire sinergie utili allo sviluppo delle nostre aziende. Stiamo realizzando questo sforzo grazie ad un corretto utilizzo delle risorse comunitarie ed in perfetta sintonia con i nostri partners della Grecia”.