Piano sicurezza abitativa
martedì 14 aprile 2009

Visto il grande disastro che ha provocato il forte terremoto avvenuto  in  Abruzzo, sia per le tanti morti e feriti di persone, sia anche per la distruzione di tante strutture pubbliche e private, ospedali, scuole, edifici, case. Inviterei la classe dirigente del paese (ITALIA) ad elaborare subito un piano straordinario, per mettere in sicurezza tutti i fabbricati italiani, e i nuovi fabbricati siano costruiti tutti con criteri antisismici. Servirebbe a metterci tutti più in sicurezza, e a salvare tante vite umane. Servirebbe anche creare tanti posti di lavoro che in questo momento di crisi economica e sociale, c’è tanto bisogno. Nel nostro paese, c’è grande bisogno di prevenzione, di più responsabilità da parte di tutti,  c’è bisogno di più legalità e di coscienza civile e sociale.


Francesco Lena