New Basket Brindisi, addio ai sogni
venerdì 18 maggio 2007

Brindisi, 18 maggio 2007.  Le speranze erano tante ma i dati oggettivi lasciavano presagire una disfatta. Purtroppo, la Prefabbricati Pugliesi Brindisi ha perso gara 4 a Veroli per 88 a 78, dando addio ai sogni di serie “A”.  Il Veroli ha chiuso il conto per 3 a 1, portandosi in finale dove affronterà il Fidenza. Che finale strana e non preventivata: la quinta contro la settima. Ma, la cosa grave di questi play-off per Brindisi non è stata questa sconfitta, ma la sciagurata debacle di gara 1, al PalaPentassuglia, dove coach Trullo non ha avuto le idee ben chiare nel predisporre i suoi uomini in campo, dando poco spazio alla panchina.


La cronaca. Partita leggermente più bella, dal punto di vista tecnico, rispetto a quella di domenica scorsa, pur se le percentuali di realizzazione sono state sempre basse. Il gioco lineare e meno spezzettato ha favorito alcune belle giocate da una parte e dall’altra. La Prefabbricati parte con Camata in panchina, Cattabiani e Li Vecchi in campo. Ma è Veroli ad avere il primo break con grande scioltezza, approfittando di alcuni errori in attacco dei brindisini. 16 a 7 dopo 5 minuti.


Poi, con alcuni accorgimenti difensivi, la Prefabbricati riesce a recuperare. Primo quarto 20 a 16 per i laziali. Nel secondo quarto, c’è il primo vantaggio degli ospiti ad un minuto dall’inizio, grazie anche ad alcuni tiri da lontano di Li Vecchi e ad alcune azioni offensive scriteriate dei padroni di casa. Purtroppo, si gravano ancora di falli Camata e Li Vecchi, mentre Trullo, a cui viene anche fischiato un fallo tecnico, prova anche la carta del doppio play, con Piazza in campo.


Un quintetto atipico con Parente, Muro, Piazza, Cortese, Mocavero riesce a dar fastidio al Veroli, rintuzzando ogni minimo vantaggio. A metà gara, Veroli è sopra per 40 a 37. Nel terzo quarto, Guarino (19 punti) e Carrizo (19) menano le danze, mentre per Brindisi i soli Li Vecchi e Muro danno respiro alle manovre brindisine. Camata commette il quarto fallo, mentre Veroli si schiera a zona. Coach Trullo dà poco spazio alla panchina e le conseguenze si vedono nel finale. All’ultimo intervallo Veroli è avanti di 4 punti.


L’ultimo quarto è strano: dapprima un 7 a 0 per Veroli, poi u 9 a 0 per Brindisi. Ristabilito l’equilibrio con alcune giocate di Li Vecchi, Brindisi perde Camata, Caprari e Muro per cinque falli. Ma la stoccata decisiva la dà Plateo che con più 3 di vantaggio, a poco meno di due minuti dal termine infila la bomba del più 6. La partita finisce qui con le lacrime agli occhi dei tanti tifosi biancoazzurri.


R. Rubino dal tg di puglia tv del 17.05.07