Anche Confesercenti Brindisi chiede l'apertura turistica e culturale del Castello Svevo. Piccirillo:“Non possiamo perdere questa occasione"
domenica 16 giugno 2024

CONFESERCENTI BRINDISI - Dopo il successo del G7, il summit tra i leader dei paesi più importanti del mondo, che ha visto il suo momento conviviale più alto con la cena presso il Castello Svevo del capoluogo, Confesercenti della provincia di Brindisi richiama l’attenzione sulla necessità di aprire il grande contenitore storico, in cui ha sede a Marina Militare, alle visite turistiche, sia pur programmate, senza ulteriori ritardi.

I consiglieri comunali Roberto Fusco e Pierpaolo Strippoli, hanno presentato una mozione affinché venga siglato urgentemente un nuovo protocollo d’intesa tra il Comune di Brindisi e la Marina Militare. L’obiettivo è rendere il Castello Svevo accessibile al pubblico tutti i giorni già dai primi di luglio. Confesercenti condivide e sostiene con forza questa richiesta. La visibilità internazionale ottenuta grazie al G7, con riprese televisive e notizie diffuse globalmente, offre un’opportunità unica per promuovere il Castello Svevo. Aprire il castello ai turisti, in particolare a quelli che visitano la Puglia e Brindisi, nonché ai cittadini locali, è una priorità assoluta.

Michele Piccirillo, presidente provinciale di Confesercenti Brindisi, dichiara: “Non possiamo perdere questa occasione. È fondamentale dare continuità alla visibilità mediatica mondiale che la città ha acquisito, aprendo le porte del Castello Svevo e utilizzandolo come sede per mostre temporanee ed eventi culturali, in accordo con la Marina Militare.”

Dal punto di vista economico, gli eventuali costi sarebbero ampiamente compensati dai benefici che gli operatori turistici e commerciali della città ne trarrebbero. Il Castello Svevo di Brindisi, il più importante e antico della città, costruito nel 1227 per volere di Federico II come residenza fortificata, deve essere accessibile tutti i giorni. Anche una visita parziale, come la sala della cena, potrebbe attirare numerosi turisti.

A titolo di paragone, il Castello Aragonese di Taranto ha attirato nel 2023 ben 118.820 visitatori, di cui 18.241 dalla città e provincia di Taranto, 71.933 dal resto d’Italia e 28.646 dall’estero, compresi 29.215 turisti da crociera. Questi numeri dimostrano l’attrattività dei manieri rinascimentali come importanti destinazioni turistiche e icone locali.

Confesercenti Brindisi invita il Comune di Brindisi e la Marina Militare a collaborare rapidamente per valorizzare il patrimonio storico e culturale del Castello Svevo, rendendolo un punto di riferimento per il turismo locale e internazionale.

giovedì 25 luglio 2024
San Raffaele, Amati: “Asl chiede rispetto dei tetti e la Fondazione replica che gli extra-tetti li ha autorizzati il Tar. Vuol dire che i ricoveri in più li pagherà il Presidente del Tar?”Dichiarazione del ...
giovedì 25 luglio 2024
Durante un volo Ryanair da Londra a Brindisi, un bambino di 9 anni si è ustionato gravemente rovesciandosi del tè bollente addosso, causando un'emergenza a bordo. L'aereo ha effettuato un atterraggio di emergenza a Memmingen, ...
giovedì 25 luglio 2024
SAN VITO DEI NORMANNI - Il Prefetto di Brindisi, S.E. Luigi Carnevale, è stato in vista istituzionale, questa mattina, nella Città di San Vito dei Normanni. Ad accoglierlo nell’aula consiliare aperta per la prima volta ...
giovedì 25 luglio 2024
  È stato pubblicato l’annuale rapporto sull’incidentalità stradale redatto dal Centro Monitoraggio Sicurezza Stradale dell’Asset, basato sui dati raccolti e trasmessi all’ISTAT. Nel 2023, in ...
giovedì 25 luglio 2024
  SAN VITO DEI NORMANNI: UN'ESTATE RICCA DI EVENTI E ATTIVITÀ CON L'INFOPOINT Scopri il territorio, immergiti nella cultura e nella tradizione con le proposte gratuite dell'Infopoint di San Vito dei Normanni! L'estate a San ...