Aggressione al Pronto Soccorso: fratelli denunciati
sabato 15 giugno 2024

Nel pomeriggio di venerdì 14 giugno, due fratelli di 34 e 22 anni sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale dopo un violento alterco al Pronto Soccorso dell'ospedale Perrino di Brindisi.

L'incidente è avvenuto intorno alle 16:00 quando i due giovani, uno dei quali presentava una lussazione alla spalla, si sono presentati al Pronto Soccorso chiedendo di essere assistiti immediatamente. Nonostante il Pronto Soccorso non fosse particolarmente affollato, i fratelli hanno insistito con insistenza di essere visitati prima degli altri pazienti in attesa.

La situazione è rapidamente degenerata quando i due hanno iniziato a comportarsi in modo aggressivo. Una guardia giurata ha cercato di riportare la calma, ma i fratelli hanno continuato a esigere la priorità. A questo punto, i poliziotti in servizio presso l'ospedale sono intervenuti per assistere la guardia giurata.

Durante l'intervento, uno dei fratelli ha improvvisamente colpito uno degli agenti con una testata, provocandogli un trauma cranio-facciale, un'escoriazione della cornea e un ematoma all'occhio destro. Le lesioni riportate dall'agente richiederanno circa 20 giorni di guarigione. L'altro fratello, nel frattempo, ha sferrato un pugno all'altro poliziotto accorso in aiuto, causandogli contusioni multiple con una prognosi di guarigione di dieci giorni.

Entrambi i fratelli, che fino a questo episodio non avevano precedenti penali, sono stati fermati e denunciati per resistenza a pubblico ufficiale. I poliziotti feriti sono stati medicati sul posto e hanno ricevuto cure immediate.

 

Il comunicato  dell'ASL 

 

La direzione strategica della Asl di Brindisi esprime vicinanza ai due agenti di Polizia in servizio al posto fisso dell’ospedale Perrino di Brindisi vittime di un’aggressione avvenuta nel pomeriggio di oggi, 14 giugno, nello svolgimento del proprio dovere.

L’azienda sanitaria è costantemente impegnata nel garantire la sicurezza dei pazienti e degli operatori, grazie al costante lavoro di mediazione delle guardie giurate e al pronto intervento delle Forze dell’ordine presenti in ospedale, soprattutto nei luoghi di maggiore stress fisico ed emotivo come il Pronto soccorso del Perrino.

Questi episodi non sono giustificabili: la violenza non rappresenta mai una risposta. “Esprimo il mio più profondo disappunto – afferma il direttore generale Maurizio De Nuccio - per l'episodio di grave e  ingiustificata violenza a danno dei poliziotti.

Confermo la mia più totale vicinanza e gratitudine per il lavoro quotidiano di quanti garantiscono la sicurezza ai cittadini del territorio anche nel nostro ospedale maggiore”.

giovedì 25 luglio 2024
San Raffaele, Amati: “Asl chiede rispetto dei tetti e la Fondazione replica che gli extra-tetti li ha autorizzati il Tar. Vuol dire che i ricoveri in più li pagherà il Presidente del Tar?”Dichiarazione del ...
giovedì 25 luglio 2024
Durante un volo Ryanair da Londra a Brindisi, un bambino di 9 anni si è ustionato gravemente rovesciandosi del tè bollente addosso, causando un'emergenza a bordo. L'aereo ha effettuato un atterraggio di emergenza a Memmingen, ...
giovedì 25 luglio 2024
SAN VITO DEI NORMANNI - Il Prefetto di Brindisi, S.E. Luigi Carnevale, è stato in vista istituzionale, questa mattina, nella Città di San Vito dei Normanni. Ad accoglierlo nell’aula consiliare aperta per la prima volta ...
giovedì 25 luglio 2024
  È stato pubblicato l’annuale rapporto sull’incidentalità stradale redatto dal Centro Monitoraggio Sicurezza Stradale dell’Asset, basato sui dati raccolti e trasmessi all’ISTAT. Nel 2023, in ...
giovedì 25 luglio 2024
  SAN VITO DEI NORMANNI: UN'ESTATE RICCA DI EVENTI E ATTIVITÀ CON L'INFOPOINT Scopri il territorio, immergiti nella cultura e nella tradizione con le proposte gratuite dell'Infopoint di San Vito dei Normanni! L'estate a San ...