ControG7 a Brindisi: centinaia di persone in Piazza della Vittoria per la cena dei poveri
venerdì 14 giugno 2024

BRINDISI - Ieri, giovedì 13 giugno,  la città si è divisa tra la cena ufficiale dei leader del G7 al Castello Svevo e  la manifestazione di dissenso in Piazza Vittoria dove, centinaia di cittadini e attivisti per la pace e l’ambiente si sono riuniti per protestare contro le politiche dei grandi della Terra, in un evento chiamato “Cena dei poveri”.

La manifestazione, promossa dal coordinamento “No G7” e guidata da Roberto Aprile, segretario provinciale del sindacato Cobas, ha visto la partecipazione di diverse persone unite contro le “politiche di guerra” discusse al summit. Tra gli slogan più in vista, un chiaro «No alla terza guerra mondiale» ha echeggiato per le strade della città.

I manifestanti hanno cenato insieme, condividendo prodotti tipici pugliesi come friselle e couscous, in un momento di comunanza e solidarietà. Roberto Aprile ha criticato aspramente i «50 miliardi di euro» che, a suo dire, saranno destinati a Zelensky per la guerra in Ucraina. “Confidiamo nella presenza del Papa per smorzare i toni e dare voce a un’opposizione più ampia”, ha dichiarato.

Oltre alla guerra, i temi al centro delle proteste includevano la crisi climatica, le violazioni dei diritti umani – con particolare riferimento alla Palestina e al Kurdistan – e la gestione dell’immigrazione. I manifestanti hanno chiesto ai leader del G7 di agire per un mondo più giusto e sostenibile, evidenziando la necessità di un cambiamento radicale nelle politiche globali.

Un simpatico fuori programma ha visto l’arrivo dei volontari dell’associazione ambientalista Debt for Climate dalla Germania. Con un cavallo di Troia di legno, assemblato sul posto, hanno voluto simbolicamente unire l’impegno per l’ambiente con la causa degli anti G7, arricchendo la manifestazione di un elemento creativo e simbolico.

Nonostante la portata della protesta, l’evento si è svolto in un clima di alta cordialità e comunanza, senza registrare alcuna tensione. La “Cena dei poveri” è stata un esempio di come il dissenso possa esprimersi in modo pacifico e costruttivo, offrendo un’alternativa alle politiche dominanti e portando avanti un messaggio di speranza e unità.

venerdì 12 luglio 2024
FASANO - Si è svolta questa mattina a Palazzo di Città la Conferenza dei Servizi decisoria per l’approvazione definitiva del Piano sociale di Zona 2022-2024 del “Consorzio per l’Integrazione e ...
venerdì 12 luglio 2024
Nota del commissario regionale di Forza Italia, l'onorevole Mauro D'Attis. "La formazione della nuova Giunta comunale da parte del Sindaco di Brindisi, Giuseppe Marchionna, contribuisce a mettere fine a un periodo difficile in cui si ...
venerdì 12 luglio 2024
 COMUNE DI BRINDINSI  - Il Sindaco Giuseppe Marchionna ha nominato in data odierna con proprio Decreto n.21 la nuova Giunta Comunale di Brindisi. Nel comunicato stampa diramato alle 13.30 dall’Amministrazione Comunale di ...
venerdì 12 luglio 2024
BRINDISI - La Polizia di Stato, a seguito di una comunicazione trasmessa dalla Squadra Mobile e della conseguente attività istruttoria effettuata dalla Divisione Polizia Amministrativa della Questura di Brindisi, il Questore della ...
venerdì 12 luglio 2024
Confesercenti della provincia di Brindisi esprime vivo apprezzamento e tanta soddisfazione per la decisione del comune di Fasano di pubblicare un bando per rilasciare 19 nuove autorizzazioni di noleggio autovettura con conducente ...