Cisal, Pagliara: c'è cauto ottimismo per investimenti su "Cerano" ."Serve garantire l’accordo di programma per Brindisi"
mercoledì 12 giugno 2024

CISAL, PAGLIARA: Nell’incontro svoltosi a Roma presso il Ministero del made in italy, la Cisal esprime un cauto ottimismo: la direzione può essere quella giusta poiché si entra finalmente nel merito delle iniziative imprenditoriali con nomi e cognomi delle aziende coinvolte.

Da parte di tutti i presenti è accolta positivamente la proposta del Governo di un Accordo di Programma e, particolarmente gradito, l’impegno ad inserire in quest’ultimo il tavolo della Chimica per Brindisi, prossima indiziata a capitolare sotto la mannaia del de-commissionig, termine anglofono tanto caro ad alcuni amministratori.

Cisal è di tutt’altro avviso: alla luce della possibile totale chiusura della Lyondell basell e delle pesanti ripercussioni che, quindi, avrebbe su Eni Versalis e sull’intero Stabilimento Petrolchimico brindisino, urgono iniziative concrete e di diverso spessore.

Apprezziamo nel merito le dichiarazioni del Presidente di Confindustria Brindisi che continuerà a valutare le manifestazioni di interesse di altri importanti imprenditori, non dimenticando la possibilità di aprire alla partecipazione di Edison.

Per quanto ci riguarda riteniamo tutto ciò ancora non sufficiente ad affrontare la spaventosa crisi che investe il nostro territorio, le cui sembianze abnormi evidentemente ancora non risultano sufficientemente chiare a qualcuno.

Sarebbe opportuno, già nel prossimo incontro che si avrà probabilmente presso la Prefettura di Brindisi – locazione autorevole e super partes da Cisal sempre suggerita – avere la partecipazione al tavolo, dei massimi esponenti politici del Governo e dei grandi player industriali a conduzione statale come Terna, Eni, Leonardo e la stessa ENEL, affinché gli impegni assunti dinanzi a cotanto disfacimento abbiano volti precisi e credibili.

Sono queste le condizioni certe a garanzia di una vera transizione energetica ed ambientale, per le quali i lavoratori non devono subire alcun effetto collaterale.

Le aziende ed i grossi gruppi devono continuare ad investire e a contribuire al benessere di un territorio che per decenni ha concesso lauti profitti ai loro azionisti ed allo Stato italiano.

Segreteria Generale Cisal di Brindisi

MASSIMO PAGLIARA

lunedì 22 luglio 2024
Fasano - Si è svolta questa mattina a Palazzo di Città la Conferenza dei Servizi decisoria per l’approvazione definitiva del Piano sociale di Zona 2022-2024 del “Consorzio per l’Integrazione e ...
lunedì 22 luglio 2024
  Nella giornata odierna, nell’ambito delle indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia del Tribunale di Lecce, la Squadra Mobile di Brindisi e la S.I.S.C.O. di Lecce, hanno dato esecuzione all’ordinanza di ...
lunedì 22 luglio 2024
Nella settimana dal 22 giugno al 29 luglio, sono stati pubblicati 61 annunci di lavoro per 115 posizioni nel territorio di Brindisi, secondo il Report settimanale disponibile al seguente link: [Report ...
lunedì 22 luglio 2024
“PATRIMONI DI PUGLIA”, IL RACCONTO DEI SITI UNESCO NELLA CAMPAGNA DI MARKETING Cinque influencer per promuovere quattro patrimoni Unesco in Puglia e far crescere il turismo di nuova generazione. I numeri sono incoraggianti con ...
lunedì 22 luglio 2024
Riceviamo e pubblichiamo una nota congiunta Gruppo Giovani ANCE Brindisi – Avis Provinciale Brindisi – Avis Comunale Brindisi Si svolgerà giovedì 25 luglio dalle 9.00 alle 12.00, nel piazzale antistante alla sede ...