Fasano: PENSIERICORRENTI FESTIVAL alla IV edizione – Il Risveglio di Gregor
giovedì 6 giugno 2024

 

Annunciate le date e i primi ospiti del festival che mette in dialogo divulgazione scientifica ed esperienze di carattere culturale

FASANO – Torna dal 18 al 21 luglio 2024, per la sua IV edizione, PensieriCorrenti Festival, appuntamento nato dal lavoro congiunto dell’associazione culturale Itriae Culturae con il Seminario di Storia della Scienza dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, che si propone di adempiere alla “terza missione” del sistema universitario: diffondere cultura e conoscenze e trasferire i risultati della ricerca universitaria al di fuori del contesto accademico, contribuendo alla crescita sociale e all’indirizzo culturale del territorio.

In due dei comuni simbolo della Valle d’Itria, Fasano (BR) e Locorotondo (BA), nei quattro giorni del Festival, PensieriCorrenti offre degli spazi dedicati alla riflessione scegliendo, come consuetudine, un tema profondamente connesso alla contemporaneità, declinandolo attraverso la riflessione scientifica, storica e filosofica, ma anche attingendo all’universalità dei linguaggi della musica e dell’arte contemporanea.

“Il Risveglio di Gregor” è il tema che caratterizza l’edizione 2024 del Festival. Un tema liberamente ispirato all’incipit di uno dei più grandi capolavori letterari del ‘900, “La metamorfosi” di Franz Kafka:

“Una mattina Gregorio Samsa, destandosi da sogni inquieti, si trovò mutato in un insetto mostruoso. Era disteso sul dorso, duro come una corazza, e alzando un poco il capo poteva vedere il suo ventre bruno convesso, solcato da nervature arcuate, sul quale si manteneva a stento la coperta, prossima a scivolare a terra”.

[Franz Kafka, La metamorfosi, 1912]

Abbracciare il cambiamento come costante della propria esistenza: l’improvvisa consapevolezza di Gregor nel non riconoscersi più nel suo aspetto usuale ci invita a constatare come il concetto di “identità” non sia più un'entità statica. “Come Gregor Samsa, protagonista del romanzo, siamo chiamati quotidianamente a risvegliarci in forme inaspettate, ridefinendo il significato della nostra identità” - spiegano i curatori del festival - “In una contemporaneità frenetica e turbolenta, caratterizzata da un’accelerazione senza precedenti, siamo testimoni di eventi che scuotono le fondamenta delle nostre certezze. L’identità, vista attraverso questa lente, non è più un’entità statica e definita, ma è il risultato di un processo continuo di metamorfosi e adattamento”.

Attraverso l'arte, la scienza, la filosofia e la musica, in appuntamenti tutti ad ingresso gratuito, l’edizione 2024 di PensieriCorrenti Festival si propone di esplorare le varie forme dell'identità; approfondendo le trasformazioni individuali e collettive di un mondo in rapido cambiamento e offrendo spunti di riflessione che trascendono i confini tradizionali della conoscenza.

Annunciati i primi nomi degli ospiti che saranno presenti durante l’edizione 2024 del Festival. Per la prima volta, PensieriCorrenti ospiterà un artista internazionale in residenza: Teo Vàzquez, artista spagnolo specializzato in

interventi di arte urbana, sarà a Savelletri, dove per dieci giorni raccoglierà racconti, aneddoti, storie dei suoi abitanti con l’obiettivo di restituire alla comunità un murales site specific che accoglierà tanto chi arriva dal mare quanto chi raggiungerà Savelletri dalla Valle d’Itria; terra che negli ultimi anni è stata oggetto di una crescita esponenziale delle presenze turistiche con un impatto non indifferente sull’identità del suo territorio.

Nella giornata di giovedì 18 luglio a curare la parte divulgativa saranno Francesco Paolo de Ceglia e Lorenzo Leporiere del Seminario di Storia della Scienza, il centro interuniversitario di ricerca con sede presso l’Ateneo di Bari, che riunisce docenti e ricercatori delle cinque università di Puglia, Basilicata e Molise, e che da oltre 50 anni si occupa di formazione e ricerca in storia, filosofia e comunicazione della scienza. A chiudere la serata il live dei Selton, la band pop-tropicalista brasiliana, ormai “naturalizzata” italiana, presenterà il nuovo album “Gringo Vol. 1”, pubblicato da Island Records/Universal Music, prodotto insieme a Ricky Damian e registrato tra Londra, Milano e proprio la Puglia, con la partecipazione di numerosi artisti italiani e internazionali come, tra gli altri, Marco Castello e Ney Matogrosso.

Venerdì 19 luglio in Piazza Aldo Moro a Locorotondo (BA) arriverà invece “Fuga dall’algoritmo”, spettacolo nato dalla mente dello scrittore, autore e memer romano Giulio Armeni, noto come creatore del seguitissimo profilo Instagram “Filosofia Coatta”. Un meme-show di contenuti proibiti che l’algoritmo di Meta gli ha censurato: armato di PC, proiettore e leggio, Armeni metterà in scena una satira diretta, politicamente scorretta, ma libera.

Sabato 20 luglio, sempre in Piazza Aldo Moro a Locorotondo (BA), il primo nome annunciato come protagonista è quello di Alborosie. Lo storico cantante e produttore reggae italiano, ormai naturalizzato giamaicano, si esibirà accompagnato dalla Shengen Clan Band per un live che sarà un’immersione nella sua ultraventennale carriera in cui ha abbattuto muri e pregiudizi.

Nelle prossime settimane PensieriCorrenti svelerà anche il resto della programmazione dell’edizione 2024.

“Per il secondo anno consecutivo” - afferma il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria - “accogliamo a braccia aperte PensieriCorrenti Festival nel cartellone di WOW! FASANO, in nome di quel melting pot culturale che mette in connessione la nostra terra con le esperienze artistiche del panorama internazionale. Artisti del calibro dei Selton e di Teo Vàzquez, ospiti delle Terre di Fasano, offrono la cifra di un festival che pone al centro del messaggio artistico l'importanza di quel senso di empatia verso gli altri, in uno scambio in cui identità e alterità sono i vettori autentici del cambiamento individuale e collettivo”.

"Quello del PensieriCorrenti Festival è per noi un graditissimo ritorno nella nostra città – spiega l’Assessore al Turismo della Città di Fasano Pier Francesco Palmariggi – “Dopo il successo della prima, la seconda edizione del festival a Fasano farà tappa nelle marine di Savelletri e Torre Canne. Il mare farà da sfondo ad appuntamenti, tutti di alta qualità e ad ingresso gratuito, dedicati all'arte, alla scienza e alla musica. Invitiamo cittadini e viaggiatori a partecipare a questa esperienza unica che promette di arricchire ancora di più la bellissima estate fasanese."

PensieriCorrenti Festival è organizzato e promosso dall'associazione Itriae Culturae, che si impegna a garantire l'accessibilità gratuita all'evento grazie al supporto di istituzioni come i comuni di Fasano e Locorotondo, sponsor come l’official partner Weno - Cantina in Valle d’Itria, e partner culturali come il Seminario di Storia della Scienza dell’Università degli studi di Bari Aldo Moro ed associazioni socio-culturali come il Tre ruote ebbro e La casa delle abilità speciali Giovanni Paolo II.

sabato 20 luglio 2024
BRINDISI FC- Giuseppe Pipitone è un nuovo giocatore del Brindisi Football Club. Centrocampista classe 2004, Pipitone è originario di Alcamo, in provincia di Trapani. Ultime tre stagioni in forza al Trapani, in serie D, ...
sabato 20 luglio 2024
Carovigno, con le sue spiagge accessibili, rappresenta un esempio virtuoso di inclusività e attenzione alle esigenze di tutti i cittadini e turisti. Sono cinque le spiagge lungo la costa carovignese ad aver adottato misure ...
sabato 20 luglio 2024
Nell’ambito del rinnovo delle cariche sociali di Confindustria Brindisi, alla presenza del Presidente di Confindustria Brindisi – Gabriele Menotti LIPPOLIS, si è tenuta l’Assemblea generale della Sezione Industrie ...
sabato 20 luglio 2024
Nuovo appuntamento della rassegna di teatro e musica all’aperto “Verdi in Città”, domenica 21 luglio con inizio alle ore 21. In piazza Duomo a Brindisi arriva Alessio Vassallo con lo spettacolo “Il Grande ...
sabato 20 luglio 2024
BRINDISI, CRISI INDUSTRIALE - La manifestazione dei lavoratori di ieri, 19 luglio, a Costa Morena con il blocco dei cancelli di ingresso è un segno forte, deciso, inevitabile da parte di tanti lavoratori brindisini che fra pochi ...