Brindisi, manda in bancarotta l’azienda prosciugando cassa e deposito: arrestato farmacista
giovedì 30 maggio 2024

BRINDISI - All’esito di complesse indagini di polizia giudiziaria condotte dagli Ufficiali di P.G. del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Brindisi, delegati e coordinati dalla Procura della Repubblica di Brindisi, è stata eseguita un’ordinanza cautelare applicativa della misura coercitiva degli arresti domiciliari disposta dal G.I.P. del Tribunale di Brindisi, su richiesta della stessa Procura, per i reati di bancarotta patrimoniale continuata e fallimentare.

Le articolate attività investigative hanno permesso di ricostruire e chiarire i complessi rapporti economici, finanziari e commerciali legati all'esercizio di un'impresa operante nel settore della vendita di prodotti farmaceutici.

Secondo l’ipotesi investigativa, il farmacista, titolare dell’attività, avrebbe distratto una parte ingente del patrimonio aziendale attraverso il prelevamento sia di denaro contante dalla cassa aziendale, sia di materiale farmaceutico in deposito, simulando, in quest’ultimo caso, un furto a proprio danno. Altre condotte illecite contestate includono la simulazione di un contratto di lavoro a favore di un congiunto che non si è mai presentato sul posto di lavoro, l’acquisto di un’autovettura e l'erogazione di stipendi a favore di altri dipendenti senza che questi svolgessero effettivamente le loro mansioni.

Pertanto, su richiesta del Pubblico Ministero, il G.I.P. ha disposto nei confronti dell’indagato la misura coercitiva degli arresti domiciliari e il sequestro preventivo di denaro contante fino all’ammontare di 1.600.000 euro, nonché di beni mobili, mobili registrati e immobili eventualmente acquistati con le somme distratte. La responsabilità penale dell’indagato sarà tuttavia definitivamente accertata solo al termine del giudizio con sentenza irrevocabile.

Le indagini testimoniano il costante impegno della Procura della Repubblica di Brindisi e della Guardia di Finanza nel contrastare le forme più insidiose di illegalità economica.

 

 

Immagine di repertorio

domenica 21 luglio 2024
  Alle prime luci dell’alba di oggi 21 luglio,  la motovedetta SAR CP844 della Guardia Costiera di Brindisi con il coordinamento della Sala Operativa del comando regionale di Bari, ha  tratto in salvo  sei ...
domenica 21 luglio 2024
Si è svolta ieri mattina, a Mesagne, presso la sede del Consorzio Ats Br4, la conferenza stampa sui laboratori gratuiti. Sono intervenuti: dott. Antonio Calabrese, Presidente del Consorzio Ats Br4; avv. Pierpaolo Budano, Direttore ...
domenica 21 luglio 2024
MESAGNE - Situazione indecente delle piattaforme ecologiche di Mesagne: il COBAS chiede spiegazioni al Sindaco   Il Sindacato Cobas ha chiesto formalmente un incontro urgente al Sindaco di Mesagne affinché possa dare ...
domenica 21 luglio 2024
La recente protesta dei 76 lavoratori della Sir è solo il primo segnale di una crisi sociale in rapida escalation, innescata dalla transizione verso la decarbonizzazione. Questo evento drammatico è emblematico del crescente ...
domenica 21 luglio 2024
Spettacoliamo, al centro commerciale AppiAnticA magic show e laboratori per i bambini Spettacoliamo, il fresco cartellone dedicato ai bambini e alle famiglie partirà domenica 21 luglio, presso la Galleria del centro commerciale ...