PD Brindisi, tagli ai Comuni: “i provvedimenti del Governo Meloni che mettono a repentaglio il benessere dei cittadini”.
giovedì 30 maggio 2024

COMUNICATO STAMPA PARTITO DEMOCRATICO DI BRINDISI


Il Partito Democratico della Provincia di Brindisi condanna fermamente gli ingiusti e miopi provvedimenti del Governo Meloni che mettono a repentaglio il benessere dei cittadini e colpisce gravemente gli enti locali.

Nei mesi scorsi avevamo denunciato la spending review draconiana che imponeva ai comuni un salasso pari ad 1 miliardo e 250 milioni di euro nei prossimi cinque anni. Questa decisione, già di per sé devastante, è stata ulteriormente aggravata dal taglio delle risorse destinate ai progetti del PNRR, deciso dal Ministro Fitto.

Con il decreto emesso ieri dal Ministero dell’Economia e delle Finanze è arrivato il conto da pagare: ben 6.838 comuni, 78 province e 13 città metropolitane dovranno versare allo Stato i primi 250 milioni di euro entro il 2024.

Per la provincia di Brindisi si tratta di un vero e proprio salasso, perché i comuni saranno costretti a contribuire per oltre 711mila euro.
Ciò che rende questa situazione ancora più paradossale è che saranno proprio i comuni più virtuosi, coloro che hanno presentato e finanziato più progetti del PNRR, a pagare di più. Questo è un colpo duro per chi ha lavorato sodo per migliorare le proprie comunità e per implementare progetti vitali per la crescita e lo sviluppo.

Il Partito Democratico provinciale di Brindisi esprime profonda preoccupazione per le conseguenze di questa politica, che rischia di compromettere seriamente la capacità degli enti locali di garantire servizi essenziali ai cittadini e di realizzare progetti cruciali per lo sviluppo e il benessere delle comunità.

Abbiamo già chiesto ai nostri parlamentari un surplus di impegno affinché il Governo riveda questa decisione e adotti politiche che promuovano la solidarietà e lo sviluppo sostenibile, garantendo un futuro migliore per tutti i cittadini italiani.
Il PD provinciale di Brindisi ribadisce il suo impegno a difendere gli interessi dei cittadini e a lottare per una gestione delle risorse pubbliche equa e responsabile, che tenga conto delle reali esigenze dei territori e dei loro abitanti.

 

__________________ 

 

Concorso alla finanza pubblica dal 2024 al 2028 per i Comuni della Provincia di Brindisi:
Brindisi: €. 0
Fasano: €. 117.816,79
Francavilla Fontana: €. 76.147,47
Ostuni: €. 81.815,06
Mesagne: €. 88.962,83
Ceglie Messapica: €. 43.276,37
San Vito dei Normanni: €. 72.944,27
Carovigno: €. 0
Oria: €. 31.296,52
Latiano: €. 38.893,26
San Pietro Vernotico: €. 47.091,32
Cisternino: €. 35.594,56
Torre Santa Susanna: €. 33.842,34
San Pancrazio Salentino: €. 21.202,79
Villa Castelli: €. 25.789,94
Erchie: €. 14.244,51
San Donaci: €. 23.242,93
Cellino San Marco: €. 16.436,54
San Michele Salentino: €. 12.514,24
Torchiarolo : €.0

TOTALE : €.781.111,74

giovedì 20 giugno 2024
Brindisi scommette sullo sviluppo delle attività legate al mare, considerato un motore fondamentale per la crescita del territorio. La città intende promuovere grandi eventi che valorizzino questa risorsa essenziale. Nasce ...
giovedì 20 giugno 2024
Firmato il protocollo d’intesa per lo sviluppo di applicazioni basate sull’Intelligenza Artificiale.  Fastweb e il Comune di Ostuni hanno sottoscritto un Protocollo di Intesa con l’obiettivo di trasformare la ...
giovedì 20 giugno 2024
La Puglia si conferma prima in Italia, per il quarto anno consecutivo, per qualità delle acque di balneazione (eccellenti per il 99,7%), seguita da Friuli Venezia Giulia (99%), Sardegna (98,4%), Toscana (98,2%). È il ...
giovedì 20 giugno 2024
Lo Juventus Club "Andrea Agnelli" di Brindisi ha organizzato un evento speciale, riunendo Stefano Tacconi, Totò Schillaci, Moreno Torricelli e altri protagonisti per promuovere la memoria del tragico evento e l'insegnamento del fair ...
giovedì 20 giugno 2024
MANDURIA - La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un 46enne originario della provincia di Brindisi perché ritenuto presunto responsabile del reato di procurato allarme e simulazione di reato.     ...