Tutti a “A Scuola dalla Natura”.
venerdì 1 febbraio 2008

Ostuni, venerdì 1 febbraio 2008.  Parte lunedì 4 Febbraio il Progetto di educazione ambientale “A Scuola dalla Natura” che l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Ostuni dedica alle Scuole elementari e medie.


Il Progetto, approvato quest’autunno nell’ambito delle Azioni per la biodiversità nel territorio di Ostuni  comprende diverse attività didattiche con lo scopo di sensibilizzare ed educare i bambini, su temi ambientali importanti e sempre più attuali: i rifiuti, la gestione di risorse ambientali sempre meno disponibili come l’Acqua, l’importanza delle aree naturali e il piacere del contatto con la natura.

Giochi, creazione di elaborati, passeggiate, incontri in aula, esperienze di documentazione e divulgazione sui temi trattati, saranno le attività a cui parteciperanno gli alunni nei prossimi mesi.


Si inizierà, in tema di rifiuti, con “La differenza di Classe”, un concorso fra le classi per coinvolgere, ancora una volta attraverso i bambini, le famiglie nella raccolta differenziata: premio simbolico, oltre a quelli della campagna di raccolta punti per le 5 famiglie più virtuose nella raccolta, sarà una appetitosa scampagnata fuori provincia delle famiglie della classe vincitrice.


Per partecipare al concorso basterà compilare la scheda informativa che verrà distribuita nei prossimi giorni a tutte le classi delle elementari e medie del Comune. A chiudere la campagna, nel mese di maggio, ci sarà la proiezione dei lavori di documentazione che le classi avranno svolto sul riciclo di alcuni dei rifiuti differenziati ad Ostuni: vetro, plastica e carta differenziati correttamente non finiscono in discarica ma diventano materie prime secondarie per la realizzazione di nuovi prodotti.


Tante le iniziative a favore dell’ambiente promosse dal Comune di Ostuni e dal suo Sindaco, soprattutto negli ultimi anni, a cui si aggiunge “A scuola dalla natura”; il padrino dell’iniziativa, l’Assessore all’Ambiente, dr. Cosimo Moro commenta così: ” Non è casuale che la nostra attenzione sia rivolta ai giovanissimi. L’obiettivo, sicuramente ambizioso ma non impossibile, è quello di contribuire a creare una vera “cultura” dell’ambiente, di favorire la nascita di una sorta di antibullismo per il quale venga considerato di tendenza non gettare la lattina oltre la siepe ma tenerla in mano fino al più vicino contenitore di alluminio, o si preferisca al giro in motorino rigorosamente privi di casco, una passeggiata a piedi nel parco naturale di lido Morelli o in bici lungo le piste ciclabili in fase di realizzazione lungo la costa ostunese”.


La realizzazione del progetto è affidata alla società cooperativa Passaturi d’Acquasala che già da qualche anno si occupa di progetti didattici con le Scuole, mirati alla conoscenza del territorio e all’educazione ambientale ed alimentare.


Per maggiori informazioni rivolgersi a:  Passaturi d’Acquasala (cell. 320.9274689, fax: 0831.303275, info@passaturi.it)