Confesercenti Brindisi: 20 nuove imprese inserite nell’elenco regionale delle attività storiche e di tradizione della Puglia  
giovedì 25 aprile 2024

La Regione Puglia, con la L.R. 30/2021, ha inteso promuovere e valorizzare le attività commerciali, artigianali e dedite alla ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande che costituiscono testimonianza storico culturale del territorio pugliese, prevedendo un sistema per il riconoscimento delle stesse attraverso la collaborazione con i comuni, le camere di commercio e le associazioni di categoria maggiormente rappresentative.

In questo contesto, c’è la più fervida soddisfazione di Confesercenti della provincia di Brindisi che, grazie al suo Centro di Assistenza Tecnica (CAT), ha affiancato la Regione nel processo di promozione della su citata Legge Regionale, per l’inserimento di tante attività commerciali del territorio provinciale nell’Elenco delle “Attività storiche e di tradizione della Puglia”, come da provvedimento dirigenziale della Regione Puglia n.138 del 12 aprile 2024.

Questo Elenco, istituito con Delibera di Giunta Regionale n. 2002 del 30/11/2021, comprende, in base a determinati criteri e modalità necessari per ottenere il riconoscimento regionale, attività commerciali caratterizzate da una combinazione di fattori legati alla continuità nel tempo dell’attività, dell’insegna e delle tipologie di prodotti offerti, alla collocazione in strutture architettoniche, artistiche e decorative di pregio, nonché in contesti urbani di particolare interesse, al mantenimento di attrezzature storiche, alla espressività sociale, economica e culturale dell’offerta e dell’ambientazione in stretta coerenza con il contesto locale.

 

Nello specifico, in riferimento al riconoscimento di “Attività storiche” ottenuto dalle tante attività commerciali del territorio brindisino, si mette in evidenza la fattiva collaborazione con i Comuni, che hanno percepito tantissimo l’importanza dell’iniziativa e del marchio “Attività storiche” per il contributo allo sviluppo culturale, economico e turistico del proprio contesto sociale.

In tale ambito, la nostra associazione è impegnata tantissimo in questa fase della promozione del marchio “Attività storiche” verso l’utenza, verso i commercianti e gli esercenti in generale, per renderlo sempre più riconoscibile da parte dei clienti. Questa è un’opportunità importante per le varie attività commerciali perché tale marchio individua quelle hanno saputo trasmettere alle generazioni successive il loro inestimabile patrimonio di competenze e conoscenze, nonché i valori fondanti dell’impegno nel fare impresa.

Intanto, Confesercenti prosegue nell’attività di promozione e istruttoria per ottenere tale riconoscimento regionale da parte di altre attività commerciali o artigianali. E’attivo infatti presso la propria sede di via Rubini n.12 lo sportello informativo per la corretta predisposizione di tutta la documentazione necessaria.

 

Qui l’elenco delle 20 neo attività storiche e di tradizione.

giovedì 13 giugno 2024
L'Air Force One è atterrato intorno alle 23 presso l'aeroporto di Brindisi. Dalla scaletta è sceso il presidente degli Stati Uniti d'America, Joe Biden. Per la prima volta, l'aereo presidenziale della principale potenza ...
mercoledì 12 giugno 2024
La segreteria pugliese del Siap (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia), riferendosi alle condizioni degli alloggi per le forze dell'ordine impegnate nei servizi di sicurezza per il G7, ha dichiarato di aver ricevuto numerose ...
mercoledì 12 giugno 2024
G7 Brindisi, la denuncia dei sindacati dei VIGILI DEL FUOCO. “Siamo stati esclusi da ogni possibilità di rappresentare le esigenze dei lavoratori” I sindacati denunciano la precarietà e lo stato di incertezza ...
mercoledì 12 giugno 2024
CAROVIGNO - Con l'arrivo dell'estate, il Castello Dentice di Frasso di Carovigno modifica i suoi orari di apertura per accogliere al meglio i visitatori. A partire da martedì 18 giugno, il maniero sarà aperto al pubblico ...
mercoledì 12 giugno 2024
Un servizio bellissimo sull’emittente internazionale Rai Italia che ha avuto una eco incredibile. Un servizio giornalistico di Emanuela Romano sulla riserva di Torre Guaceto, della durata di quattro minuti, ha fatto letteralmente il ...