CGIL Brindisi, Macchia: "No all’ampliamento della discarica Formica"
lunedì 1 aprile 2024

Macchia: «No all’ampliamento della discarica Formica, un appello alla responsabilità »
 
La discarica Formica Ambiente, situata ai confini di Brindisi, Carovigno e San Vito dei Normanni, è stata al centro di numerose discussioni e preoccupazioni da parte della cittadinanza e delle autorità locali. L’annuncio di una proposta di ampliamento per consentire lo smaltimento di ulteriori due milioni di tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi ha suscitato il disappunto della comunità, sollevando questioni ambientali, sanitarie e procedurali fondamentali.

La Cgil di Brindisi esprime la propria ferma opposizione a tale progetto, sottolineando l’assenza di un adeguato confronto con la popolazione locale e la mancanza di considerazione per gli impatti ambientali già critici. La discarica, che in passato ha generato significativi problemi di inquinamento, rappresenta una minaccia ancora maggiore con l’ipotesi del suo ampliamento.

Il nostro territorio non può essere ridotto a una mera discarica del Mezzogiorno, sacrificando l’ambiente e la salute dei cittadini su altari di discutibili interessi economici. La mancanza di trasparenza e di documentazione sul progetto dimostra una gestione opaca e lontana dalle esigenze di sostenibilità e di tutela del territorio.

Inoltre, le iniziative in corso sulla questione sembrano rappresentare un passo indietro rispetto alle aspirazioni di sviluppo sostenibile e di investimenti produttivi che la nostra comunità merita. È inammissibile che decisioni di tale portata siano prese senza un adeguato coinvolgimento delle autorità locali e dei cittadini.

La Cgil di Brindisi, in rappresentanza dei lavoratori e della comunità, chiede che vengano immediatamente avviate consultazioni pubbliche e che si esplorino alternative più sostenibili per la gestione dei rifiuti. Siamo pronti a mobilitarci per difendere il diritto a un ambiente sano e a un futuro sostenibile per Brindisi e per il Mezzogiorno.

Ci chiediamo e chiediamo cosa deve diventare questo territorio? I temi dello sviluppo e degli investimenti che fine hanno fatto? La città di Brindisi e il suo comune devono esercitare un ruolo attivo e decisivo nella tutela del territorio, rifiutando scelte imposte dall’alto e prive di fondamento ambientale e sociale.

In difesa del nostro territorio, verificheremo e approfondiremo ogni possibile azione, compresa la mobilitazione, per contrastare l’ampliamento della discarica Formica e promuovere una gestione dei rifiuti responsabile e sostenibile.

Antonio Macchia
Segretario Generale Cgil Brindisi

martedì 25 giugno 2024
Confesercenti della provincia di Brindisi, l’associazione “Fare verde” e Immagina Brindisi plaudono convintamente alla decisione del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica che con decreto direttoriale ...
martedì 25 giugno 2024
-immagine di repertorio-  BRINDISI - PISTA CICLABILE VIALE ALDO MORO -  Ancora una volta la pista ciclabile di viale Aldo Moro è diventata il rifugio demagogico dell’assessore Gianluca Quarta. L’aspetto ...
martedì 25 giugno 2024
La Capitaneria del Porto di Brindisi fa sapere che questa mattina, martedì 25 giugno, si è svolta nel porto di Brindisi una complessa esercitazione, parte delle esercitazioni semestrali previste dal “Piano di Emergenza ...
martedì 25 giugno 2024
SAN MICHELE SALENTINO - Inaugurato oggi a San Michele Salentino il Parco giochi inclusivo intergenerazionale della Zona 167 finanziato nell’ambito del Progetto OASI (Opportunità Accessibile di Spazi Inclusivi), finanziato dal ...
martedì 25 giugno 2024
ASL BRINDISI - Una giornata di sensibilizzazione alla donazione del sangue con due eventi promossi dal Centro Trasfusionale dell’ospedale Perrino di Brindisi, organizzati in collaborazione con l’Istituto Cappuccini di Brindisi ...