Euroapi, (Sanofi) annuncia la possibile cessione dello stabilimento di Brindisi: a rischio 220 posti di lavoro
venerdì 1 marzo 2024

BRINDISI, CRISI INDUSTRIALE  - La società chimico-farmaceutica francese Euroapi ha annunciato la sua intenzione di esplorare la possibilità di vendere lo stabilimento di Brindisi, dove attualmente lavorano circa 220 dipendenti.

Questa decisione è stata presa considerando la revisione della strategia commerciale della società, concentrata sugli Api ad alto valore aggiunto, e la significativa diminuzione dei volumi di vendita a Sanofi.

In particolare, sarà interrotta la produzione di 13 prodotti con margini bassi o negativi, tra cui alcune molecole complesse prodotte sia a Francoforte che a Brindisi. Queste molecole rappresentano l'8% delle vendite nette del 2023.

Euroapi ha chiarito che continuerà a investire nelle necessarie attività di manutenzione e conformità, così come nelle attività Cdmo in corso, mentre contemporaneamente valuta la possibilità di cedere lo stabilimento.

La società, leader nel settore dei principi attivi farmaceutici prevede per il 2024 una diminuzione del fatturato netto tra il 4% e il 7%, principalmente a causa di una diminuzione delle vendite a Sanofi.

Il 2024 è stato definito come un "anno di transizione" durante il quale Euroapi mirerà a riportare l'azienda su una traiettoria di crescita sostenibile e redditizia, concentrandosi sui prodotti ad alto valore e dando priorità ai progetti Cdmo ad alto rendimento, oltre a migliorare il capitale circolante.

La decisione di mettere in vendita lo stabilimento di Brindisi è stata anche influenzata dal calo delle commesse da parte di Sanofi. Nonostante le previsioni iniziali di un calo regolare dei volumi venduti a Sanofi, compensato da un aumento delle vendite ad altri clienti, le previsioni cumulative della domanda di Api per il 2024 e il 2025 ricevute da Sanofi all'inizio del 2024 sono risultate significativamente inferiori alle proiezioni dell'Ipo.

Oltre alla riduzione dei volumi, la redditività dell'attività API Solution è gravata anche dall'aumento dei prezzi delle materie prime e dell'energia, che non è stato pienamente riflessivo negli aumenti di prezzo secondo l'attuale Msa.

 

 

 

(immagine di repertorio)

giovedì 30 maggio 2024
BRINDISI - Proseguono le iniziative dell'associazione culturale "Miglio 365". Questa sera, alle ore 18:30, presso la sede dell’associazione in via Pordenone n. 8, si terrà un nuovo episodio del podcast "Caffè tra amici" ...
giovedì 30 maggio 2024
AIS Delegazione Brindisi organizza la 11^edizione dell’evento “Winemaker&Sommelier – Serata di incontro tra i produttori pugliesi ed i Sommelier dell’AIS Puglia” che si svolgerà lunedì 3 ...
giovedì 30 maggio 2024
BRINDISI - All’esito di complesse indagini di polizia giudiziaria condotte dagli Ufficiali di P.G. del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Brindisi, delegati e coordinati dalla Procura della Repubblica ...
giovedì 30 maggio 2024
La New Music Promotion è lieta di annunciare un nuovo appuntamento musicale che andrà in scena nell’estate mesagnese 2024. Ospite il cantautore Ghemon con lo spettacolo “Una cosetta così”. Non ...
giovedì 30 maggio 2024
VISIONI, il collettivo artistico fondato dal brindisino Gianvito Stasi a Milano, in collaborazione con Retrogusto Brindisi, bistrot e cocktail bar, inaugura la rassegna di arte visiva e dj set “The Box 2024”. “The Box ...