Brindisi: polemiche per la proposta di aumentare le tariffe dei parcheggi ed eliminare alcune agevolazioni
mercoledì 21 febbraio 2024

COMUNE DI BRINDISI - Il nuovo piano urbano della sosta, presentato dall'Amministrazione Marchionna e incluso nel piano industriale 2024-2026 della BMS, suscita dibattito e controversie. Da un lato, il Comune di Brindisi propone un approccio innovativo per gestire i parcheggi urbani, introducendo tecnologie avanzate e nuove zone tariffate nel centro storico, con tariffe differenziate in base alla zona e all'orario. Tuttavia, l'aumento delle tariffe, soprattutto per gli abbonamenti annuali e semestrali, solleva preoccupazioni riguardo alla loro equità e accessibilità. Già si osservano critiche riguardo alla mancanza di ragionevolezza delle tariffe, che potrebbero non rispecchiare le esigenze economiche della comunità.

In particolare, l'eliminazione delle agevolazioni per le auto elettriche e ibride ha generato polemiche, considerando l'importanza di promuovere la transizione verso veicoli più ecologici. L'aumento delle tariffe orarie e degli abbonamenti per i commercianti e i lavoratori, insieme all'allargamento dell'orario di sosta a pagamento fino alle ore 21:00, potrebbe influenzare negativamente il settore turistico e commerciale del centro storico. Alcuni critici sostengono che non sia stata valutata adeguatamente l'impatto economico su queste attività, evidenziando la necessità di trovare un equilibrio che favorisca sia i residenti che gli operatori commerciali.

Il piano prevede la suddivisione delle zone tariffate come segue: il centro storico sarà diviso in zona rossa, arancione e blu, ciascuna con tariffe e condizioni specifiche; inoltre, sarà istituita una zona verde nella periferia con tariffe inferiori. Saranno applicati incrementi significativi ai costi degli abbonamenti e dei permessi per i residenti, con la riduzione dell'orario di validità per alcuni tipi di abbonamenti. Si prevede anche l'introduzione di costi differenziati per le auto ibride, escludendo le agevolazioni per quelle elettriche e/o ibride e introducendo tariffe scontate per le autovetture ibride.

Il dibattito sulla giustizia e l'efficacia di questo piano rimane aperto, con l'invito a considerare attentamente le implicazioni economiche e sociali nelle decisioni riguardanti la mobilità urbana.

Questi i punti del nuovo tariffario urbano

Ecco il piano dettagliato per la sosta nel centro storico di Brindisi:

 

1. Zone Tariffate:

   - Zona Rossa: Questa zona include il centro storico esteso ai corsi, con un costo di 1,50 €/h per la prima ora e 2,5 €/h per le ore successive, escludendo la possibilità di abbonamenti ma consentendo permessi per residenti.

   - Zona Arancione: Il costo per questa zona è di 1,30 €/h, senza possibilità di abbonamenti ma con permessi per residenti.

   - Zona Blu: Qui il costo è anch'esso di 1,30 €/h, ma sono disponibili abbonamenti full e light oltre a permessi per residenti. Vi è un limite massimo di 803 stalli bianchi soggetti al pagamento.

   - Zona Verde: Questa zona, situata nella periferia, ha un costo di 1,00 €/h e non prevede né permessi né abbonamenti.

 

2. Permessi per Residenti:

   - I permessi per residenti sono validi solo nella zona specifica per cui sono stati rilasciati.

 

3. Incrementi dei Costi:

   - L'abbonamento full subisce un incremento, portandosi a 500 €/anno più 10 € per l'istruttoria o 250 €/semestre più 10 € per l'istruttoria.

   - L'abbonamento light aumenta a 300 €/anno più 10 € per l'istruttoria o 150 €/semestre più 10 € per l'istruttoria, mentre l'orario di validità viene ridotto alla fascia 08:00 – 14:00.

   - Il costo del pass residenti per tutte e tre le zone sale a 300 €/anno più 10 € per l'istruttoria.

   - Il costo del pass residenti per la seconda auto aumenta a 40 €/mese.

   - Il rilascio del pass residenti per la prima auto è escluso per i proprietari di box/garage.

 

4. Auto Elettriche e Ibride:

   - Le agevolazioni per le auto ad alimentazione elettrica e/o ibrida vengono eliminate, sostituite dall'introduzione di abbonamenti e pass per le autovetture ibride, a costi pari al 70% di quelli ordinari.

 

5. Sistemi di Pagamento:

   - Si elimina l'uso dei gratta e sosta, delle tessere magnetiche e delle schede elettroniche, incoraggiando l'uso di applicazioni digitali per il pagamento della sosta.

 

6. Agevolazioni per Strutture Alberghiere:

   - Le agevolazioni per le strutture alberghiere vengono eliminate.

 

7. Orario di Sosta a Pagamento:

   - Si elimina la pausa della sosta a pagamento dalle ore 14:00 alle ore 16:00 e si amplia l'orario di sosta a pagamento fino alle ore 21:00.

lunedì 15 aprile 2024
Nel cuore del quartiere Bozzano a Brindisi, una scena da film ha scosso la quiete del quartiere.  Un veicolo, guidato da un individuo ancora non identificato, ha compiuto una manovra spericolata, sfondando il distributore di benzina ...
lunedì 15 aprile 2024
In merito alla proposta di candidatura di “Brindisi, Capitale italiana della Cultura 2027”, avanzata dal sindaco Giuseppe Marchionna, Confesercenti della provincia di Brindisi esprime la più totale approvazione ...
lunedì 15 aprile 2024
La Protezione Civile ha diramato un'allerta meteo gialla per la Puglia a causa delle condizioni atmosferiche avverse. Dalle 12 di domani, 16 aprile, e per le successive  12 ore, sono attese precipitazioni sparse, anche ...
lunedì 15 aprile 2024
Riceviamo e pubblichiamo nota  del Presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati.    “Termineranno il 5 giugno prossimo i lavori del nuovo ospedale Monopoli-Fasano. Dopo tante date ...
lunedì 15 aprile 2024
Le Fiamme Gialle di Brindisi hanno completato un'operazione anti-evasione contro una concessionaria auto del brindisino. Dal 2018 al 2022, l'azienda non ha presentato le dichiarazioni dei redditi, evadendo completamente le tasse. Senza ...