La Feneal Uil di Brindisi su AQP: “manodopera costretta a svolgere orari di lavoro continuativi e massacranti”
mercoledì 14 febbraio 2024

 

UIL BRINDISI  - La Feneal Uil di Brindisi intende denunciare quanto accade nei lavori appaltati dall’AQP Ambito 14 dove si assiste e si è assistito ad un utilizzo della manodopera costretta a svolgere orari di lavoro continuativi e massacranti, spesso 7 giorni su 7, in barba alle Normative sulla Sicurezza ed al rispetto dei Contratti.
Parliamo di lavoratori impegnati sulle manutenzioni delle reti idriche e con appalti aggiuntivi e ripristini di interi tronchi fognari come si può vedere in Corso Umberto ed in altre zone.
La reperibilità dei dipendenti, mai concordata con le Organizzazioni Sindacali di categoria provinciali pur in presenza di molteplici nostre richieste d’incontro, viene utilizzata a danno dei dipendenti in continuità settimanale senza, a nostro avviso, il rispetto dei requisiti e parametri contrattuali e sulla Sicurezza.
L’AQP non è un semplice spettatore di questa vicenda: come previsto dai capitolati dovrebbe vigilare anche sul rispetto delle norme e dei contratti, non solo arrivare quando il danno a carico dei lavoratori è ormai compiuto o solo per verificare se l’opera sia stata svolta nei tempi previsti.
Siamo fortemente preoccupati come FENEAL di Brindisi dalla grande mole di lavoro che si annuncia nel settore dai progetti PNRR e dai ripristini di facciate in quanto, pur di fare in fretta vista l’alta domanda di manodopera nel settore edile, si trascura troppo spesso la Sicurezza dei lavoratori.
Siamo consapevoli degli sforzi che gli ispettori della Direzione dell’Ispettorato di Brindisi e dello stesso SPESAL stanno portando avanti ma spesso questi tipi di cantieri sono in aree non facilmente raggiungibili o addirittura interni agli stessi immobili da manutenere e perantanto sfuggono ai controlli.
Vogliamo inoltre denunciare i ritardi che le Amministrazioni, enti di spesa, stanno accumulando nei lavori urgenti da effettuare nell’Edilizia scolastica. Si assiste in questo campo a lavorazioni già effettuate per i ripristini della copertura e coibentazione dei solai di edifici adibiti a scuole che vedono insistere anche dopo la conclusione dei lavori, fenomani di infiltrazione di acqua nell’edificio scolastico, mettendo a rischio lo svolgimento dell’attivitò didattica e spesso, per l’improvvisa caduta di pannelli dai solai, la stessa sicurezza della utenza scolastica.
Chi è preposto al controllo? Dobbiamo attendere che accada l’irreparabile?
Ci auguriamo che gli Enti preposti al controllo possano incidere in modo efficace in questi eventi da noi denunciati e fare chiarezza su questo ennesimo comportamento “all’italiana”.

Giovanni Librando
Segretario Feneal UIL Brindisi

 

sabato 15 giugno 2024
Carissimi Fratelli e Sorelle dell’Arcidiocesi di Brindisi – Ostuni,nello spirito della reciproca collaborazione che contraddistingue il Cantiere Chiesa ove tutti siamo chiamati a essere Artigiani di Comunità nel segno ...
sabato 15 giugno 2024
  La mattinata sarà dedicata agli incontri bilaterali, seguiti dalla conferenza stampa di chiusura della Presidenza italiana, prevista per le 14:00. Nel frattempo, i leader delle principali economie mondiali hanno pubblicato ...
sabato 15 giugno 2024
A Fasano si è tenuta una marcia pacifica e partecipata, volta a sensibilizzare l'opinione pubblica su temi importanti quali le guerre, l'ambiente, la giustizia sociale.  L'iniziativa è stata promossa dal “Contro ...
sabato 15 giugno 2024
Nel pomeriggio di venerdì 14 giugno, due fratelli di 34 e 22 anni sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale dopo un violento alterco al Pronto Soccorso dell'ospedale Perrino di Brindisi. L'incidente è ...
venerdì 14 giugno 2024
  COMUNE DI BRINDISI - I capigruppo di maggioranza hanno chiesto al sindaco Giuseppe Marchionna di azzerare la Giunta comunale. Durante un incontro formale, i rappresentanti dei cinque gruppi di centrodestra hanno espresso questa ...