Brindisi: gli imprenditori del  Polo Nautico presentano un piano di investimento con ritorni economici ed occupazionali
venerdì 9 febbraio 2024

BRINDISI NAUTICA– Ieri mattina, nella sala di presidenza della Provincia di Brindisi, su convocazione del presidente Toni Matarelli,  si è svolto il secondo tavolo tecnico per un nuovo Polo Produttivo Nautico nel porto di Brindisi. Il tavolo si è riunito su richiesta di un gruppo di imprenditori del settore nautico, rappresentati dal Presidente del Salone Nautico di Puglia Giuseppe Meo, il quale ha illustrato le finalità e le dimensioni dell’investimento, con annessi ritorni economici ed occupazionali per il territorio.

All’incontro erano presenti, l’ Assessore Regionale al lavoro, formazione professionale, diritto allo studio, istruzione ed università al lavoro, formazione professionale, diritto allo studio, istruzione ed università , Sebastiano Leo,  il Sindaco di Brindisi, Giuseppe Marchionna, il Presidente Autorità Sistema Portuale Mare Adriatico Meridionale Ugo Patroni Griffi, il Presidente del Consorzio ASI di Brindisi ,Vittorio Rina, il Presidente Salone Nautico di Puglia, Giuseppe Meo, il presidente del Distretto pugliese della Nautica, Giuseppe Danese, i consiglieri regionali Mauro Vizzino e Alessandro Leoci.

In tale percorso di condivisione, Matarelli ha coinvolto il parlamentare locale, on. Mauro D’Attis, assente all’incontro per impegni istituzionali, ma che comunque ha assicurato al tavolo, che  diventerà permanente, il suo interessamento diretto.

L’obiettivo è quello  di consentire a tutti i soggetti istituzionali interessati di lavorare sinergicamente e  in maniera condivisa rispetto alla possibilità di destinare, nell’immediato e medio periodo, aree disponibili nel porto e nel retroporto  di Brindisi, superfici che comunque abbiano accesso diretto alle banchine, allo sviluppo di proposte imprenditoriali concrete legate all’economia della cantieristica navale da diporto.

A breve, sarà effettuata una ricognizione delle superfici disponibili, affinchè possano essere avviate azioni di sviluppo sulle linee guida indicate dal nuovo Piano Regolatore Portuale, attualmente in fase di approvazione, e sfruttando le  possibilità delle semplificazioni date dalla ZES unica, anche in considerazione delle competenze riservate alle Autorità di Sistema Portuale per le aree ZES, situate in porto e nel retroporto.

Tutti gli attori coinvolti  hanno manifestato la grande utilità del tavolo, confermando massima disponibilità e impegno per raggiungere l’obiettivo, quello di fare di Brindisi la capitale della Nautica da diporto.

 

 

lunedì 15 aprile 2024
Nel cuore del quartiere Bozzano a Brindisi, una scena da film ha scosso la quiete del quartiere.  Un veicolo, guidato da un individuo ancora non identificato, ha compiuto una manovra spericolata, sfondando il distributore di benzina ...
lunedì 15 aprile 2024
In merito alla proposta di candidatura di “Brindisi, Capitale italiana della Cultura 2027”, avanzata dal sindaco Giuseppe Marchionna, Confesercenti della provincia di Brindisi esprime la più totale approvazione ...
lunedì 15 aprile 2024
La Protezione Civile ha diramato un'allerta meteo gialla per la Puglia a causa delle condizioni atmosferiche avverse. Dalle 12 di domani, 16 aprile, e per le successive  12 ore, sono attese precipitazioni sparse, anche ...
lunedì 15 aprile 2024
Riceviamo e pubblichiamo nota  del Presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati.    “Termineranno il 5 giugno prossimo i lavori del nuovo ospedale Monopoli-Fasano. Dopo tante date ...
lunedì 15 aprile 2024
Le Fiamme Gialle di Brindisi hanno completato un'operazione anti-evasione contro una concessionaria auto del brindisino. Dal 2018 al 2022, l'azienda non ha presentato le dichiarazioni dei redditi, evadendo completamente le tasse. Senza ...