“Casa del Moderati”, un monito a Luperti: “eviti pettegolezzi fine a se stessi…”
domenica 4 febbraio 2024

 

BRINDISI, POLITICA - Con un comunicato ufficiale, Casa del Moderati diffida Luperti: “eviti pettegolezzi fine a se stessi, ogni suo atteggiamento diverso da quello politico sarà portato a conoscenza della magistratura”

"Continuiamo a leggere sugli organi di stampa le elucubrazioni mentali del Consigliere Comunale Pasquale LUPERTI, già candidato sindaco perdente del Movimento Regione Salento suo penultimo partito dopo tanto peregrinare da destra a sinistra del panorama politico cittadino.
Ora, pare, essere ritornato a Sinistra forse nel PD o forse nel Movimento del Presidente della Provincia Mattarelli.
Sembra che non osi dichiararsi pur essendo stato eletto con i voti del Centro Sinistra come consigliere Provinciale, per non perdere come unico Consigliere Comunale del vecchio movimento la possibilità di partecipare a più commissioni e prendere maggiori gettoni di presenza.
Questa premessa era indispensabile per chiarire i contorni di chi si sforza di apparire Catone il Censore, non avendone i requisiti.
Gli chiediamo che venga in Consiglio Comunale e dica alla città se ha procedimenti penali a suo carico e di che natura, se questi sono riconducibili al suo passato incarico di assessore e se tali reati possono aver procurato grave danno all’Ente Comune secondo i capi di accusa.
Noi crediamo che non ne abbia il coraggio come non lo ha avuto con il Sindaco Marchionna il quale gli chiedeva in campagna elettorale di mostrare alla città e agli elettori non i carichi pendenti con la giustizia, ma gli eventuali procedimenti penali in itinere. Marchionna attende ancora vicino i cancelli del tribunale, ma di Luperti nessuna traccia.

Prima di lanciarsi in accuse immotivate e prive di ogni e qualsivoglia significato politico, ma piene solo di tanto livore e di tanta impreparazione amministrativa, verso il nostro rappresentante di giunta Luciano LOIACONO, farebbe bene a pensare ai problemi seri della città e a suggerire dal punto di vista dell’opposizione le soluzioni.
Ma egli non ha la caratura politica per poter fare questo, gli piace sguazzare nel pettegolezzo di corridoio e nei si dice, scegliendo accuratamente i suoi interlocutori che senza accorgersene diventano le sue casse di risonanza, insomma un “Giovanotto Birichino”.

Lo invitiamo ad assumere atteggiamenti più consoni al ruolo che ricopre evitando pettegolezzi fine a se stessi e ci auguriamo che riesca a dimostrare la sua innocenza nei procedimenti penali che ha in corso, avendo noi nel nostro DNA la cultura garantista e di presunzione di innocenza.

Ogni atteggiamento diverso da quello politico, fatto nei confronti dei nostri rappresentanti in esecutivo o in consiglio comunale sarà portato a conoscenza della magistratura, al fine di stabilire una correttezza comportamentale, regola prima per ricoprire ruoli istituzionali."

 

Segreteria Cittadina Casa Dei Moderati

 

lunedì 15 aprile 2024
Nel cuore del quartiere Bozzano a Brindisi, una scena da film ha scosso la quiete del quartiere.  Un veicolo, guidato da un individuo ancora non identificato, ha compiuto una manovra spericolata, sfondando il distributore di benzina ...
lunedì 15 aprile 2024
In merito alla proposta di candidatura di “Brindisi, Capitale italiana della Cultura 2027”, avanzata dal sindaco Giuseppe Marchionna, Confesercenti della provincia di Brindisi esprime la più totale approvazione ...
lunedì 15 aprile 2024
La Protezione Civile ha diramato un'allerta meteo gialla per la Puglia a causa delle condizioni atmosferiche avverse. Dalle 12 di domani, 16 aprile, e per le successive  12 ore, sono attese precipitazioni sparse, anche ...
lunedì 15 aprile 2024
Riceviamo e pubblichiamo nota  del Presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati.    “Termineranno il 5 giugno prossimo i lavori del nuovo ospedale Monopoli-Fasano. Dopo tante date ...
lunedì 15 aprile 2024
Le Fiamme Gialle di Brindisi hanno completato un'operazione anti-evasione contro una concessionaria auto del brindisino. Dal 2018 al 2022, l'azienda non ha presentato le dichiarazioni dei redditi, evadendo completamente le tasse. Senza ...