Il Cobas convoca uno sciopero generale di Brindisi: “… su questa strada Brindisi sarà una città destinata a scomparire”
martedì 23 gennaio 2024

BRINDISI - Il Sindacato Cobas convoca uno sciopero generale di Brindisi   Mercoledì 31 Gennaio 2024  dalle ore 9,00 alle ore 12,00 . Inizo corteo al Piazzale della stazione di Brindisi.

Il Comunicato di Roberto Aprile  e Cosimo Quaranta, per il Cobas Brindisi:

"Lo sciopero ha lo scopo di unire le vertenze occupazionali in atto nei settori energetico ,chimico, aeronautico ,BMS e Santa Teresa , sanità, precariato diffuso, unitamente alla lotta alle pensioni da fame , contro i furti sulle bollette di luce e gas , per una vera sanità pubblica ,  per una scuola pubblica.

Il Cobas lancia in occasione dello Sciopero Generale un appello a costruire un “Fronte Unico” della città di Brindisi e provincia capace di sostenere una grande risposta al Governo Nazionale e Regionale ed aziende per ottenere  risultati concreti alle crisi occupazionali esistenti.

Lo sciopero  è anche contro chi vuole approfittare di questa grave crisi occupazionale e sociale per imporre al nostro territorio ulteriori scelte calate dall’alto .

Tragico esempio di imposizione il “Bombolone” nel bel mezzo di Costa Morena  che mette nei seri guai le attività di porto ed aeroporto ; il Cobas ha sempre avuto come obiettivi  tra i più importanti  proprio il porto ed aeroporto dove addirittura smantellano la torre di controllo lasciando per terra  centinaia di lavoratori.  

 Il Fronte unico deve comprendere  i cittadini che lottano  per un modello di sviluppo alternativo,che non si arrendono alla distruzione di questa città;  che vedono cancellare i pochi impegni presi per Brindisi come nel caso della fase di decarbonizzazione di Cerano che vede quasi 1.000 lavoratori andare a casa.

Nel giorno dello sciopero il corteo  attraverserà le strade del centro per arrivare   prima al Comune e poi  in Piazza Santa Teresa, dove  con i diversi rappresentanti presenti al corteo saliremo in Prefettura per una riunione.

Alla riunione   le diverse vertenze presenti in piazza spiegheranno la loro situazione e chiederanno   al Signor  Prefetto di Brindisi, Michela La Iacona, di sostenere la urgente necessità di un incontro qui a Brindisi con il  Governo Nazionale e  Regionale ed aziende interessate  .

Lo sciopero nasce anche dalle preoccupazioni per come sono state gestite alcune vertenze , in particolare quella sulla  Basell, che ha partorito una sonora sconfitta. 

Se si continua su questa strada Brindisi sarà  una città destinata a scomparire nei prossimi anni ,

impediamolo con tutte le nostre forze !!! "

giovedì 23 maggio 2024
A Cerano, dopo un'assemblea sindacale organizzata da Cgil e Uil, i lavoratori del settore energetico hanno manifestato contro le preoccupazioni legate alla crisi del settore e al futuro incerto della centrale elettrica Federico II. La ...
giovedì 23 maggio 2024
A conclusione della settimana mondiale della tiroide, domenica 26 maggio, dalle 8.30 alle 13.30, medici e farmacisti saranno in Piazza Vittoria a Brindisi per offrire una giornata di screening gratuito ai cittadini per la prevenzione delle ...
giovedì 23 maggio 2024
MESAGNE. G7 - I’evento che, organizzato da Puglia Walking Art e dalla Rete di impresa Puglia Micexperience, vede il patrocinio di Regione Puglia e Comune di Mesagne, Camera di Commercio di Taranto-Brindisi e Aeroporti di Puglia e ...
giovedì 23 maggio 2024
  BRINDISI - In occasione dell'attesissimo evento "Bams", che si terrà venerdì presso il Parco del Cillarese, la Commissione comunale di vigilanza sui pubblici spettacoli ha stabilito una serie di rigide prescrizioni ...
giovedì 23 maggio 2024
OSTUNI - Si terrà venerdì 24 maggio prossimo dalle ore 17,30 a Ostuni presso la Sala Consiliare del Comune il Convegno su “Comunità Energetiche Rinnovabili: opportunità per cittadini e ...