Inchiesta sull'omicidio do Paolo Stasi: sei rinvii a giudizio, inizio del processo il 16 gennaio
lunedì 20 novembre 2023
 

OMICIDIO STASI - Il Tribunale di Brindisi affronterà il processo riguardante sei degli otto imputati coinvolti nell'omicidio di Paolo Stasi di Francavilla Fontana.

L'inchiesta della gup Barbara Nestore ha rivelato una rete di spaccio di droga associata all'omicidio, coinvolgendo la madre della vittima, Nunzia D'Errico.

L.B., minorenne all'epoca dei fatti , è il presunto esecutore materiale del delitto e risponde dei reati legati alla droga. Cristian Candita, 22 anni, è accusato di omicidio volontario in concorso.

Nunzia D'Errico, madre della vittima, è imputata di spaccio e parte civile insieme al marito e alla figlia. Altri imputati includono Marirosa Mascia, Sara Canovari e Cosimo Candita. La giudice Barbara Nestore ha accolto la richiesta di rinvio a giudizio, escludendo Giovanni Di Cesaria per un vizio procedurale. Pasquale Moldavio è stato condannato con rito abbreviato.

Gli investigatori collegano l'omicidio a un debito di 5mila euro contratto da Stasi e la madre con Borracino per droghe, confezionate per lo spaccio nell'abitazione della famiglia Stasi. Il pagamento parziale del debito ha scatenato l'escalation che ha portato all'omicidio.

Il processo inizierà il 16 gennaio, con L.B. giudicato dal tribunale dei minorenni di Lecce per l'omicidio, confessato dal carcere. In sintesi, l'inchiesta rivela una complessa trama di droga e omicidio, coinvolgendo numerosi imputati. 

domenica 21 luglio 2024
  Alle prime luci dell’alba di oggi 21 luglio,  la motovedetta SAR CP844 della Guardia Costiera di Brindisi con il coordinamento della Sala Operativa del comando regionale di Bari, ha  tratto in salvo  sei ...
domenica 21 luglio 2024
Si è svolta ieri mattina, a Mesagne, presso la sede del Consorzio Ats Br4, la conferenza stampa sui laboratori gratuiti. Sono intervenuti: dott. Antonio Calabrese, Presidente del Consorzio Ats Br4; avv. Pierpaolo Budano, Direttore ...
domenica 21 luglio 2024
MESAGNE - Situazione indecente delle piattaforme ecologiche di Mesagne: il COBAS chiede spiegazioni al Sindaco   Il Sindacato Cobas ha chiesto formalmente un incontro urgente al Sindaco di Mesagne affinché possa dare ...
domenica 21 luglio 2024
La recente protesta dei 76 lavoratori della Sir è solo il primo segnale di una crisi sociale in rapida escalation, innescata dalla transizione verso la decarbonizzazione. Questo evento drammatico è emblematico del crescente ...
domenica 21 luglio 2024
Spettacoliamo, al centro commerciale AppiAnticA magic show e laboratori per i bambini Spettacoliamo, il fresco cartellone dedicato ai bambini e alle famiglie partirà domenica 21 luglio, presso la Galleria del centro commerciale ...