Terzo sciopero in due anni del personale dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro di Brindisi
venerdì 27 ottobre 2023

Più tutela a chi tutela!

In data 25 ottobre 2023 si è tenuta l’assemblea sindacale, convocata dalle scriventi OO.SS., del personale in servizio presso l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Brindisi in vista dello sciopero nazionale del prossimo 30 ottobre e dei presidi che si terranno lo stesso giorno davanti alle Prefetture di tutta Italia.

Com’è noto ormai a tutti, la mobilitazione nazionale del personale dell’INL nasce dai molteplici problemi, sottoposti da anni all’attenzione della classe dirigente e mai risolti, che affliggono e mortificano le lavoratrici e i lavoratori che con enormi sacrifici giorno dopo giorno garantiscono un Servizio di elevata funzione economico-sociale al nostro Paese.

Si sollecitano risposte concrete alle varie problematiche relative al:

 • mancato riconoscimento degli arretrati della perequazione dell’indennità di amministrazione.

 • mancato riconoscimento di un adeguato salario accessorio, anche in considerazione della sua riduzione già dal 2023 a seguito dell’ingresso di nuova forza lavoro.

 • mancato riconoscimento dell’INL in una vera Agenzia dotata di piena autonomia finanziaria.

 • incertezza sulle progressioni economiche e sulla mobilità nazionale.

 • carenza di organico per la scarsa attrattività economica di tale.

Amministrazione Dall’incontro di oggi con il personale è emersa chiaramente l’amarezza per non aver ricevuto finora alcuna risposta concreta nonostante siano ormai trascorsi due anni da quando è stato proclamato lo stato di agitazione, che ha portato finora a ben due scioperi.

Nello stesso tempo, tuttavia, si è sempre più consapevoli che, con il sostegno delle OO.SS., la mobilitazione e un terzo sciopero, seppur sofferto, siano necessari per sollecitare un urgente riscontro delle legittime istanze delle lavoratrici e lavoratori. Pertanto, nonostante sia chiaro a tutti gli enormi sacrifici economici che graveranno sul personale, siamo certi che anche questa volta ci sarà un’ampia adesione allo sciopero del prossimo 30 ottobre.

Nella stessa giornata è previsto un presidio presso l’ITL di Brindisi che vedrà la partecipazione di tutti i lavoratori e dei segretari generali territoriali delle scriventi OO.SS. Una delegazione verrà ricevuta dal Prefetto a cui sarà consegnata una lettera, contenente le ragioni dello sciopero, per l’inoltro alla Presidente del Consiglio dei Ministri.

 FP CGIL                      CISL FP                 UIL PA

Luciano Quarta        Luigi Verardi            Nadia Polito

sabato 15 giugno 2024
Carissimi Fratelli e Sorelle dell’Arcidiocesi di Brindisi – Ostuni,nello spirito della reciproca collaborazione che contraddistingue il Cantiere Chiesa ove tutti siamo chiamati a essere Artigiani di Comunità nel segno ...
sabato 15 giugno 2024
  La mattinata sarà dedicata agli incontri bilaterali, seguiti dalla conferenza stampa di chiusura della Presidenza italiana, prevista per le 14:00. Nel frattempo, i leader delle principali economie mondiali hanno pubblicato ...
sabato 15 giugno 2024
A Fasano si è tenuta una marcia pacifica e partecipata, volta a sensibilizzare l'opinione pubblica su temi importanti quali le guerre, l'ambiente, la giustizia sociale.  L'iniziativa è stata promossa dal “Contro ...
sabato 15 giugno 2024
Nel pomeriggio di venerdì 14 giugno, due fratelli di 34 e 22 anni sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale dopo un violento alterco al Pronto Soccorso dell'ospedale Perrino di Brindisi. L'incidente è ...
venerdì 14 giugno 2024
  COMUNE DI BRINDISI - I capigruppo di maggioranza hanno chiesto al sindaco Giuseppe Marchionna di azzerare la Giunta comunale. Durante un incontro formale, i rappresentanti dei cinque gruppi di centrodestra hanno espresso questa ...