CIA Puglia, partecipa alla manifestazione di Roma: “Un Piano Agricolo Nazionale per rilanciare il comparto”
mercoledì 25 ottobre 2023
CIA PUGLIA - Pullman Brindisi, Bari e Bat, Foggia, Lecce e Taranto per la manifestazione CIA nella Capitale

Al centro di tutto c’è il reddito delle imprese agricole: senza quello, le aziende arretrano, non investono, non assumono e rischiano di chiudere. Ecco perché, di fronte alla crisi dell’agricoltura italiana acuita dalla guerra, gli agricoltori pugliesi, assieme a quelli provenienti da ogni altra parte d’Italia, domani, giovedì 26 ottobre, a Roma chiederanno al Governo un Piano Agricolo Nazionale con misure che difendano il reddito e rilancino il comparto. L’appuntamento è in Piazza Santi Apostoli, alle 9.30.

 

É lì che manifesteranno anche gli agricoltori che arriveranno nella capitale da tutte le province della Puglia, arrivando con pullman organizzati da Bari e Bat, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto.

 

UN PIANO AGRICOLO NAZIONALE. “Il Piano Agricolo Nazionale, negli anni, è stato sempre annunciato e mai realizzato”, dichiara Gennaro Sicolo, presidente di CIA Puglia e vicepresidente nazionale di CIA Agricoltori Italiani.

“Occorre riconoscere il giusto valore ai prodotti agricoli e al lavoro dei nostri agricoltori, questo è il primo passo da compiere per ridistribuire i profitti che oggi sono esclusivo appannaggio di GDO e parte industriale”, aggiunge Sicolo.

Nel Piano Agricolo Nazionale che gli agricoltori chiedono al Governo ci sono anche le azioni necessarie a riformare le gestione del rischio: sia rispetto alla crisi di mercato sia per ciò che attiene alle nefaste conseguenze dei cambiamenti climatici.

CONCORRENZA ESTERA. Con quali standard di sicurezza alimentare e di rispetto del lavoro producono le nazioni da cui provengono tonnellate di prodotti agricoli importati in Italia? Quei paesi rispettano gli stessi standard a cui si attengono gli agricoltori Italiani? Purtroppo, nella maggioranza dei casi, la risposta è “no”. Regole meno stringenti regalano un vantaggio competitivo ingiusto a molti sistemi produttivi extraeuropei. Governo nazionale e Unione Europea devono lavorare affinché ci sia reciprocità e uniformità delle regole.

FAUNA SELVATICA. “É necessario ripristinare una situazione di equilibrio ambientale che da molti anni non c’è più. I cinghiali sono diventati un esercito fuori controllo. Distruggono tutto ciò che incontrano sul proprio cammino. Il problema è enorme”, dichiara Gennaro Sicolo.

“Le specie selvatiche che hanno alterato la situazione di equilibrio preesistente sono molte. Risolvere il problema non è semplice”, aggiunge il presidente di CIA Puglia, “ma bisogna iniziare ad affrontarlo seriamente, con determinazione, perché i danni sono davvero ingenti e, nel caso dei cinghiali, stiamo pagando anche un tributo altissimo in termini di vite umane, a causa degli incidenti automobilistici causati da questi animali fuori controllo”.

RISORSA IDRICA. Un altro tema caro agli agricoltori è quello dell’utilizzo irriguo dell’acqua. Negli ultimi anni, la siccità si è presentata in maniera devastante su tutto il territorio nazionale. La scarsità di precipitazioni è un problema anche sul territorio pugliese. “Occorre sostenere la ricerca scientifica e l’implementazione di tecnologie per il risparmio idrico e l’ottimizzazione dell’uso di ogni singola goccia d’acqua, allo stesso tempo bisogna lavorare alle infrastrutture: depuratori per il riutilizzo delle acque reflue, nuove dighe e risanamento delle reti colabrodo”.

MANODOPERA. Regole semplici, flessibilità, una normativa che favorisca le nuove assunzioni in agricoltura incentivandole anche attraverso un abbassamento della tassazione e degli oneri contributivi adeguandoli alla media europea. É quanto chiedono gli agricoltori per affrontare un problema, la scarsità di manodopera, riattivando un circolo virtuoso anche dal punto di vista occupazionale. “Saremo in tanti a Roma, da tutta la Puglia: Parlamento e Governo devono ascoltare la voce degli agricoltori”, conclude Sicolo.

giovedì 23 maggio 2024
  BRINDISI - In occasione dell'attesissimo evento "Bams", che si terrà venerdì presso il Parco del Cillarese, la Commissione comunale di vigilanza sui pubblici spettacoli ha stabilito una serie di rigide prescrizioni ...
giovedì 23 maggio 2024
OSTUNI - Si terrà venerdì 24 maggio prossimo dalle ore 17,30 a Ostuni presso la Sala Consiliare del Comune il Convegno su “Comunità Energetiche Rinnovabili: opportunità per cittadini e ...
giovedì 23 maggio 2024
BRINDISI - Il Presidente nazionale di Confcommercio Giovani Matteo Musacci domani, giovedì 23 maggio, sarà a Brindisi per partecipare ad una iniziativa organizzata dai giovani imprenditori di Confcommercio ...
giovedì 23 maggio 2024
Mesagne: la Polizia di Stato sequestra circa mezzo chilo di droga  MESAGNE - Ieri, nelle campagne di Mesagne, il personale della Polizia di Stato ha sequestrato quattro "panetti" di sostanza stupefacente del peso complessivo di circa ...
giovedì 23 maggio 2024
Peter Dohlich, l'imprenditore tedesco interessato all'acquisizione del Brindisi Calcio, ha fissato un termine ultimo per raggiungere un accordo, minacciando di interrompere le trattative se non verranno rispettate le ...