Brindisi, Istituto comprensivo Santa Chiara: docenti segnalano criticità nell’utilizzo del lunch box
domenica 22 ottobre 2023

BRINDISI – Il consigliere comunale Rino Giannace si è attivato per richiedere la convocazione urgente della commissione e dell’assessore per la risoluzione delle problematiche inerenti la somministrazione dei pasti nelle scuole materne.
Queste alcune criticità che sono pervenute dopo i primi giorni di utilizzo delle lunch box, sia da parte dei genitori che del personale docente della scuola dell’infanzia:

– difficoltà di gestione delle box soprattutto per i bimbi di 3 anni o di circa 2 anni e mezzo con evidenti difficoltà di manualità e coordinazione nel gestire, mangiare (sono troppo alte le box) e ripulirle;

– presenza nelle aule di bimbi con difficoltà/disturbo (non certificati o ancora in fase di certificazione) che hanno bisogno di costante aiuto nell’afferrare i cibi in box così alte, ripulirle e riporle negli zaini (in questo caso gettare direttamente il piatto aiuterebbe molto);

– bimbi celiaci o con menù differente che vogliono mangiare nelle box come i compagni, invece dei piatti sigillati (che i genitori giustamente preferiscono perché garantiscono maggiore sicurezza e non possibilità di una eventuale contaminazione). Purtroppo in questo caso la box diventa discriminante;

– Box troppo alte per i piccoli e difficili per loro da chiudere, difficoltà d’impugnatura delle posate, difficoltà nell’afferrare i cibi con le forchettine, con conseguente scivolamento del cibo su tovagliette, magliettine ecc.;

– spazio non sufficiente per contenere il secondo e conseguente difficoltà nel tagliare i cibi con il coltellino vista anche la loro tenera età;

– dopo alcuni lavaggi, le mamme riferiscono che le box non si chiudono già correttamente, puzzano alla riapertura nonostante il lavaggio;

– alcune posate risultano già sfilate ai lati, i nomi apposti (se pur con pennarello indelebile) si cancellano lo stesso con il lavaggio;

– confusione e scambio di posate, coperchi e altre componenti delle box (nonostante i nominativi apposti, ma che i piccoli, chiaramente, non riescono a riconoscere vista la loro età);

– difficoltà maggiori dei bimbi nel ripulire gli avanzi di cibo dalle box (effettivamente essendo più alte equivalgono più a delle coppe); inoltre, hanno bisogno di costante aiuto nel rimetterle nelle apposite sacche/sacchetti o zaini, per evitare la facile caduta di residui/brodo/liquidi all’interno di essi;

– è aumentata la difficoltà di gestione per il personale docente che spesso è solo durante la fase finale del pranzo (soprattutto in caso di ritardi da parte del servizio mensa), per tale motivo il servizio dovrebbe iniziare alle ore 12.00 e terminare alle 12.55 con la compresenza delle docenti;

– alcuni bimbi hanno cestinato alcune posate (abituati dagli scorsi anni con quelle di plastica) e le maestre hanno dovuto recuperarle dalla spazzatura;

– si riscontrano oggettivi problemi nella gestione in toto della mensa perché come il personale mensa non è autorizzato a maneggiare cibo (tagliare il cibo e pulire la frutta) e ripulire i lunch box tanto meno le docenti il cui ruolo è quello di vigilare costantemente sugli alunni;

– le box inoltre, occupano troppo spazio sul tavolo una volta aperte (in alcune classi i piccoli non hanno un tavolino personale, ma tavoli più grandi dove siedono uno accanto all’altro, con conseguente confusione, sovrapposizione e scambio delle componenti)

In generale, genitori e personale docente lamentano la difficoltà di gestione, nonché la minore garanzia di igiene e sicurezza per i piccoli. Nonostante riconoscano l’importanza di ridurre il consumo di plastica, su cui naturalmente concordano tutti, si propone l’utilizzo di piatti compostabili o vassoi (tipologia Mater- Bi) che possono essere cestinati direttamente nell’umido, questo almeno per la scuola dell’infanzia.

Le docenti della scuola dell’infanzia San G. Bosco Piaget dell’I. C. Santa Chiara di Brindisi

 

giovedì 23 maggio 2024
Novemila nuovi alberi su un terreno di 5 ettari che digrada sul mare, a Torre Guaceto, sito naturalistico e paesaggistico tra i più importanti d’Italia. È il nuovo intervento di riforestazione realizzato da Fondazione ...
giovedì 23 maggio 2024
REGIONE PUGLIA, TURISMO - Al momento finanziate con un milione di euro le proposte di collegamento automobilistico tra aeroporti e località turistiche presentate da 4 Province “Il progetto Puglia Easy to Reach non ...
giovedì 23 maggio 2024
FASANO – Il sindaco Francesco Zaccaria e gli altri sindaci di Puglia hanno approvato all'unanimità, nell’ultima Assemblea regionale di ANCI Puglia, una delibera che riafferma la volontà di mantenere il controllo ...
giovedì 23 maggio 2024
Ieri, 22 maggio 2024, il Prefetto di Brindisi, dottor Luigi Carnevale, ha fatto una visita istituzionale al Comando Provinciale Carabinieri di Brindisi. L’Autorità di governo, accolta dal Comandante Provinciale, Colonnello ...
giovedì 23 maggio 2024
  In una recente intervista l’Onorevole D’ Attis ha espresso il suo disaccordo rispetto alle affermazioni pubbliche del sindaco Marchionna e dell’assessore Bruno. L’onorevole ha detto che la candidatura di ...