BASELL - Lunedi’ assemblea generale nel petrolchimico con i segretari nazionali di filctem, fermca e uiltec
sabato 14 ottobre 2023

BRINDISI - Con la decisione annunciata dalla LyondellBasell di dismettere l’impianto multizone denominato P9T a Brindisi si è aperta l’ennesima vertenza del settore industria del nostro territorio.  

Purtroppo, dopo tutti gli incontri istituzionali, Prefettura, Provincia e Comune di Brindisi, Task Force sulle Crisi occupazionali della Regione Puglia, la richiesta di incontro, a firma dei Segretari Generali Marco Falcinelli FILCTEM CGIL, Nora Garofalo FEMCA CISL, Daniela Piras UILTEC UIL, al Ministero delle Imprese e del Made in Italy, non abbiamo registrato alcuna disponibilità, da parte del Governo, per riattivare il tavolo sulla Chimica di base, per poter scongiurare un effetto domino sull’altro impianto di BASELL: il PP2, dell’intero Petrolchimico di Brindisi, sulla chimica di base italiana e per il consolidamento e lo sviluppo industriale.

Nei giorni scorsi attraverso il CDA di EUROAPI, azienda della Chimica Farmaceutica presente a Brindisi, tenutosi a Parigi, è stata resa nota la previsione di un rallentamento del fatturato nel 2023 con circa il dimezzamento dei ricavi netti previsti e un margine Ebitda compreso tra il 9 e 11% contro un range previsto tra il 12,5 e il 13,5%. Con questo scenario il CDA ha avviato una “revisione strategica” (prendendo tempo fino a fine febbraio 2024 per concretizzarla) e ha deciso, pur confermando gli investimenti previsti, di sospendere gli obiettivi a medio termine 2023-2026.

Nel settore Gomma Plastica, con una decina di aziende in Provincia di Brindisi, si perde il 5,6% rispetto allo stesso mese di agosto dell’anno scorso siamo di fronte al settimo mese negativo.

Con questo scenario registriamo una pericolosa e inaccettabile incertezza governativa, anche, in campo energetico, il così detto Decreto di massimizzazione che sanciva le modalità di funzionamento delle Centrali Termoelettriche a Carbone Italiane, emesso dal Governo Draghi, prorogato dall’attuale esecutivo è scaduto il 30 settembre 2023, questo ha provocato la fermata contemporanea di tutti e 3 i Gruppi di produzione della Centrale ENEL di Cerano.

Malgrado i buoni propositi del Ministero dell’Ambiente e della Transizione Ecologica, non si riesce a concretizzare l’impegno a ri-perimetrare l’Area SIN di Brindisi, escludendo e rilasciando le zone per le quali, dopo le caratterizzazioni di suoli e acque, non si evidenzia la necessità di bonifiche.     

L’ultimo incontro interministeriale, guidato dal sottosegretario Fausta Bergamotto del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, svolto per gestire la fase di reindustrializzazione di Brindisi non ha prodotto nessun risultato. L’incertezza sulle politiche industriali in Italia cresce se si considera la riprogrammazione dei Fondi previsti nel PNRR, per i quali erano in atto attività progettuali che il Governo rischia di spostare in altri settori.  

Per contrastare le crisi aziendali il Governo deve convocare con urgenza un tavolo, per lo sviluppo e il consolidamento delle aziende presenti sul territorio, sulle politiche industriali, gli investimenti, l’innovazione dei processi e per riconoscere e rilanciare il ruolo strategico dei comparti chimico ed energetico di Brindisi, che tanto hanno dato al Paese Italia per le produzioni industriali negli anni garantito.

Serve un Accordo di programma di ampio respiro per rilanciare e sostenere le attività industriali allocate sul territorio di Brindisi.         

Segretari Generali Territoriali Brindisi  

    FILCTEM CGIL                                  FEMCA CISL                              UILTEC UIL

(Antonio FRATTINI)                       (Marcello DE MARCO)                   (Carlo Perrucci)  

 

domenica 16 giugno 2024
OSTUNI - Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha recentemente pubblicato le graduatorie per le ammissioni a finanziamento dei nuovi asili nido. Tra le città beneficiarie c’è Ostuni, che ha ottenuto un ...
domenica 16 giugno 2024
Pubblichiamo il messaggio di apprezzamento e ringraziamento al Prefetto Carnevale, al Questore Lionetti e a tutte le forze dell'ordine.   "G7 in terra di Brindisi: desidero esprimere i sentimenti della mia personale gratitudine ...
domenica 16 giugno 2024
FASANO - CONTRO G7 -  Ieri, Sabato 15 giugno, Fasano è stata teatro di una vivace protesta contro il G7, tenutosi a Savelletri presso Borgo Egnazia. Circa un migliaio di manifestanti, inclusi gruppi come i “No al ...
domenica 16 giugno 2024
CAROVIGNO - La delegazione brasiliana che ha partecipato al vertice del G7 è stata ospitata nella Marina di Carovigno, ricevendo un caloroso benvenuto dalla comunità locale. Carovigno, guidata dal sindaco Massimo Lanzilotti, ...
sabato 15 giugno 2024
Recentemente, la Regione Puglia ha stanziato un contributo per la Provincia di Brindisi, mirato al recupero di alcune aree attualmente in disuso della Biblioteca Provinciale, attualmente conosciuta come Mediaporto  È ...