Pista ciclabile V.le A. Moro: l’assessore Quarta, rescisso contratto con ditta appaltatrice, in atto seria valutazione
giovedì 12 ottobre 2023
BRINDISI - Il progetto della pista ciclabile ideato dalla precedente amministrazione comunale, che parte da via Palmiro Togliatti e prosegue per i quartieri Commenda, Santa Chiara, Sant’Angelo e Centro, è stato avversato dal sottoscritto sin dall’origine, ossia da quando sedevo sui banchi dell’opposizione. Ciò, non perché abbia una visione retrograda del mondo e della mobilità ma semplicemente perché ho sempre immaginato che questo specifico progetto, per come conformato, avrebbe creato nocumento, disagi e situazioni di rischio.

Man mano che i lavori sono andati avanti e hanno interessato viale Aldo Moro, le remore sono divenute certezze, perché è di tutta evidenza che il restringimento di strade già strette e ad elevato flusso veicolare può solo comportare conseguenze negative e giuste rimostranze da parte di cittadini e commercianti.
Tuttavia, trattandosi di un progetto nato a valle di un finanziamento pubblico, bisogna prestare la massima attenzione nella valutazione delle conseguenze e di eventuali integrazioni di profili di danno erariale.
Il primo step per uscire dalla situazione di impasse lo abbiamo compiuto rescindendo il contratto con la ditta appaltatrice. Il termine dei lavori, infatti, così come annunciato dall’allora sindaco Riccardo Rossi, era previsto per febbraio 2023. Al momento del mio insediamento, pertanto, mi sono ritrovato un progetto che scontava un incredibile ritardo rispetto al cronoprogramma e una condizione del cantiere indecorosa, come sanno bene tutti i cittadini. La posa in opera dell’asfalto da parte della ditta appaltatrice senza autorizzazione e in maniera non conforme al capitolato d’appalto ci ha spinto a chiudere il rapporto contrattuale ed a effettuare nuove valutazioni, solo adesso possibili.
L’amministrazione comunale, in queste ore, sta vagliando economicamente, tecnicamente e giuridicamente la possibilità di abbandonare l’intero progetto e di ripristinare lo status quo ante. Certo, non nascondiamo che tale scelta implica rischi e presuppone il reperimento delle necessarie risorse per portare a termine l’operazione, che siamo certi troverebbe il gradimento di un’ampia fetta di cittadini.
Tanto dovevo in termini di chiarezza e trasparenza verso i brindisini. Non suoni questa dichiarazione come una promessa ma come un impegno a valutare ogni percorso utile per restituire serenità a cittadini, residenti e commercianti delle zone interessate da questo opinabile progetto.

GIANLUCA QUARTA
ASS. LAVORI PUBBLICI
Comune di Brindisi

sabato 20 luglio 2024
OSTUNI - Questa sera, sabato 20 luglio, nella suggestiva Villa comunale di Ostuni prenderà vita il tanto atteso concerto di Fernando Parisi. L'artista, si esibirà insieme alla sua band composta da musicisti di grande talento: ...
sabato 20 luglio 2024
UGL SALUTE DI BRINDISI - In un incontro cruciale tra la UGL Salute di Brindisi e l'Amministratore Unico di Sanitaservice, si sono discussi temi di grande importanza per i lavoratori del settore. Alessandro Galizia, Segretario Provinciale ...
sabato 20 luglio 2024
Per la prima volta, le più prestigiose competizioni giovanili europee di tennis maschile e femminile si svolgeranno in Provincia di Brindisi, nei circoli tennis di Latiano e Mesagne. Dal 31 luglio al 2 agosto 2024, i campi del C.T. ...
sabato 20 luglio 2024
Questa mattina, intorno alle ore 8:00, la circolazione ferroviaria sulla linea Taranto-Brindisi ha subito un rallentamento a causa di un problema tecnico nei pressi della stazione di Nasisi. Le prime ripercussioni non si sono fatte ...
sabato 20 luglio 2024
BRINDISI FC- Giuseppe Pipitone è un nuovo giocatore del Brindisi Football Club. Centrocampista classe 2004, Pipitone è originario di Alcamo, in provincia di Trapani. Ultime tre stagioni in forza al Trapani, in serie D, ...