Confesercenti - Asshotel Brindisi: nessun calo delle presenze turistiche
mercoledì 2 agosto 2023
 Brindisi nessun calo delle presenze turistiche, anzi, c’è un incremento. Contrariamente a quanto viene diffuso da alcuni addetti ai lavori sugli organi di informazione regionali e locali, descrivendo in modo catastrofico la stagione turistica in Puglia e nel Salento, i dati della Confesercenti Asshotel della Provincia di Brindisi mostrano, per il territorio brindisino, un quadro molto differente da quello dipinto in questi giorni a livello regionale e territoriale, confermando che l’area turistica di Brindisi non ha subito il contraccolpo, mantenendo ospitalità e servizi.

“Se si fa un primo bilancio dell’andamento delle presenze turistiche al 1° agosto – dichiara il Presidente di Asshotel-Confesercenti Enzo Di Roma – e se si analizzano i dati del territorio della Provincia di Brindisi, si conferma, per alcune strutture ricettive, l’andamento del 2022, decisamente buono, e il confronto con il 2019, l’anno che ha preceduto la pandemia da Covid 19, è nettamente in positivo.

L’incremento per alcune strutture attrezzate si attesta sull’8% nel mese di giugno e sul 3% in luglio. E’ chiaro che ci sono aree geografiche della Puglia, come il Gargano, che soffrono della mancanza di infrastrutture; a questa carenza, poi, c’è da aggiungere la concorrenza dell’extra alberghiero che, nell’ultimo anno, ha aumentato la propria ricettività del 15%, deframmentando interamente il mercato”.

Molto chiara anche la posizione di Confesercenti Asshotel sulla durata delle vacanze delle famiglie e sul tanto sbandierato, ma non analizzato a fondo, aumento dei prezzi. “Le famiglie italiane – continua Enzo Di Roma - hanno oggi un potere d’acquisto inferiore rispetto al recente passato, pari a 800 Euro in meno all’anno.

E’ evidente come la famiglia media debba per questo ridurre la durata delle proprie vacanze dai 7-10 giorni di qualche anno fa ai 4-5 giorni di questo periodo storico. L’ aumento generale dei prezzi hanno toccato anche il nostro settore ricettivo in riferimento alle materie prime e al costo dell’energia elettrica.

 Non solo. Ci confrontiamo con la mancanza di personale e quello che è disposto a lavorare ha alzato le proprie richieste. Ed è per questo che sicuramente i servizi e l’ospitalità hanno avuto un incremento del 12% in più rispetto ai costi degli scorsi anni. Ma nonostante questo, il dato delle presenze turistiche nel territorio di Brindisi è positivo e non accettiamo catastrofismi generali”.

lunedì 20 maggio 2024
Brindisi si appresta a diventare il centro del mondo per qualche giorno, quando il prossimo 13 giugno ospiterà i leader mondiali per la cena di gala al Castello Svevo. Le misure di sicurezza previste sono straordinarie, trasformando ...
lunedì 20 maggio 2024
Su disposizione della Procura della Repubblica di Potenza, i carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Taranto, con il supporto del personale della Compagnia Carabinieri di Manduria e del Nucleo Cinofili di Modugno, ...
lunedì 20 maggio 2024
Confesercenti Brindisi, nel suo ruolo di tutela dei propri associati, esprime preoccupazione per le ipotesi di aumento delle tariffe dei parcheggi nel centro cittadino, così come letto sulla stampa locale in questi giorni, e per il ...
lunedì 20 maggio 2024
BRINDISI, LAVORO -  90 annunci di lavoro per 198 figure professionali: è il dato registrato nella settimana dal 20 al 27 maggio relativamente alla ricerca di personale nell’ambito territoriale di Brindisi ed inserito nel ...
lunedì 20 maggio 2024
BRINDISI - Nella mattinata di oggi, lunedì 20 maggio, presso la Sala della Colonna di Palazzo Granafei Nervegna, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’VIII edizione del progetto “Adotta un ...