L’ex sindaco Rossi : le compensazioni Snam a Torre Rossa escono dalla porta e rientrano dalla finestra
giovedì 27 luglio 2023

L’ex sindaco Rossi : le compensazioni Snam a Torre Rossa escono dalla porta e rientrano dalla finestra

Le compensazioni Snam a Torre Rossa escono dalla porta e rientrano dalla finestra

Ci sembra di rivedere l’esilarante sketch di Totò nel film “Totò truffa” quando riuscì a vendere la fontana di Trevi ad un ingenuo italiano oriundo trasferitosi dall'America in Italia.

 

E così è la storiella delle compensazioni di Snam.

 

C’è qualcuno che con fastidiosa petulanza sta insistendo per far realizzare a Snam le opere di urbanizzazione in località Torre Rossa a Tuturano e far passare l'operazione come compensazione di Snam.

 

Probabilmente vorrebbe farla passare come una lodevole iniziativa da parte di Snam, magari farla passare come una gentile concessione che Snam ha voluto fare al territorio, quasi a lenire il “disturbo” arrecato nella realizzazione del gasdotto di interconnessione TAP/Snam.

La precedente amministrazione non ha mai preso sul serio una simile proposta, forse perché aveva validi motivi.

La precedente amministrazione avrà senz'altroesaminato la situazionein quella località, avrà senz’altro verificato lasussistenza o meno delle condizioni per sanare eventuali criticitàemerse dal punto di vista legale.

E se ha ritenuto di non dare corda a questa strana trovataè perché avrà avuto la paleseevidenza che non sussistono le condizioni per permettere a Snam di procedere a realizzare le opere di urbanizzazione a Torre Rossa.

Evidentemente laprecedente amministrazione si sarà guardata bene dal legittimare atti illegittimi e determinare un pericoloso precedente.

 

Anche noi auspichiamo di trovare in tempi rapidi la soluzione per gli abitanti di Torre Rossa ma riteniamo che la soluzione non potrà mai passare attraverso forzature e/o attraverso canali inappropriati e inopportuni come questo.

Seguiamo le vicissitudini di Snam su tutto il territorio nazionale e conosciamo queste sue dinamiche.

 

Per quel che ci risulta, in nessuna parte Snam ha elargito compensazioni al territorio, nemmeno dove gli impatti ambientali sono stati di una certa rilevanza.

Figuriamoci se Snam dovesse farlo proprio ora, proprio a Torre Rossa, dopo che durante i lavoridella posa in opera del gasdotto si è causato il prosciugamento della falda che alimenta il Canale Li Siedi che passa nel Sito di Interesse Comunitario (SIC), Riserva Naturale Regionale Orientata, del Bosco di Tramazzone.

L'interruzione del canale e il suo prosciugamento non solo hanno lasciato diverse aziende senz'acqua, ma rischiano di compromettere il delicato equilibrio del bosco di Cerano/Tramazzone, che proprio grazie alla presenza di quel canale ha un microclima umido che permette la presenza di piante che negli altri boschi salentini non si trovano.


venerdì 21 giugno 2024
BRINDISI - Lunedì alle ore 18:30, presso la sede dell’Associazione in Via Pordenone 8 a Brindisi, si terrà un incontro di notevole rilevanza sociale nell’ambito del podcast “Caffè tra Amici”. Il ...
venerdì 21 giugno 2024
BRINDISI - Kellanova, precedentemente nota come Kellogg Company e azienda proprietaria del brand Kellogg’s, è lieta di annunciare l’inaugurazione del nuovo playground situato all’interno del Parco Maniglio, nel ...
venerdì 21 giugno 2024
MESAGNE  -  Si preannuncia «caldo» di prenotazioni il primo fine settimana di giugno, successivo al vertice fra i Grandi della Terra in Puglia. La mostra «G7, Sette secoli di arte italiana», allestita ...
venerdì 21 giugno 2024
 SAN MICHELE SALENTINO - Nella zona 167 di San Michele Salentino, in un’area verde urbanisticamente dedicata alla socialità e a pochi metri da una palestra a cielo aperto, martedì 25 giugno alle ore 11:00, si ...
venerdì 21 giugno 2024
UIL BRINDISI - "Concluso il G7 in Terra di Brindisi, con i complimenti di tutti verso tutti per la buona riuscita, ritorna la vita ordinaria brindisina condita di schermaglie e discussioni di potere del tutto lontane dalle esigenze e dalle ...