ASL: alga tossica nelle acque di Forcatella e Torre Canne, come comportarsi
giovedì 20 luglio 2023
 L’Arpa Puglia comunica la presenza di Ostreopsis ovata (alga tossica) nelle acque del litorale di Forcatella e Torre Canne. 

I due punti in cui l’Arpa Puglia ha riscontrato valori di proliferazione molto abbondante dell’alga tossica sono la zona nelle vicinanze del depuratore di Forcatella (dove già vige il divieto di balneazione) e nella zona prospicente il Faro.

 Con una nota dell’ASL Brindisi comunica che nell’ambito dei controlli routinari effettuati sulle acque di balneazione nella quindicina di luglio 2023, l’Arpa Puglia ha riscontrato valori di proliferazione molto abbondante di “Ostreopsis Ovata” (alga tossica) nel punto di prelievo antistante la zona nelle vicinanze del depuratore di Forcatella (dove già vige il divieto di balneazione) e nella zona prospicente il Faro. 

Il Dipartimento di Prevenzione Azienda Sanitaria Locale Brindisi informa che l’Ostreopsis Ovata è un’alga microscopica che vive comunemente nei mari tropicali; condizioni climatiche ottimali favoriscono lo svilupparsi di quest’alga anche alle nostre latitudini.


LA SINTOMATOLOGIA:

Febbre > 38°, Faringite, Tosse, Disturbi respiratori, Cefalea, Nausea, Raffreddore, Congiuntivite, Vomito, Dermatite.

I sintomi si presentano dopo alcune ore (circa 4-6 ore) e regrediscono dopo 24-48 ore.

La sintomatologia si può manifestare anche senza necessariamente essere venuti in contatto con l’acqua perché il vento può trasportare le goccioline.

Si raccomanda, nel caso di sospetta presenza di alghe tossiche, di evitare di bagnarsi con l’acqua marina e di allontanarsi dalla spiaggia. Tale raccomandazione vale in particolare per soggetti affetti da disturbi di tipo respiratorio (ad esempio gli asmatici) e per coloro che, abbiano avvertito in spiaggia, o nelle zone circostanti, sintomi di irritazione alle vie respiratorie, lacrimazione agli occhi o altri disturbi.

È stato accertato che sono sufficienti spostamenti di alcune decine di metri per eliminare o attenuare tali malesseri e, in alcuni casi, i disturbi si risolvono soggiornando in locali dotati di impianto di condizionamento.

Qualora i disturbi dovessero perdurare o aggravarsi, è opportuno consultare il medico curante o recarsi al presidio di guardia medica turistica od al più vicino pronto soccorso.

 

venerdì 19 luglio 2024
Il Brindisi Football Club, dopo un'annata travagliata e piena di delusioni in Serie C, si è trovato di fronte a gravi problemi societari che hanno messo a rischio la sua stessa esistenza nel campionato di Serie D. Nonostante le ...
venerdì 19 luglio 2024
 - IMMAGINE DI REPERTORIO -  Pubblichiamo la nota del Presidente del Comitato regionale permanente della Protezione civile Maurizio Bruno “Ieri mattina con il Prefetto di Bari Francesco Russo, il direttore regionale dei ...
venerdì 19 luglio 2024
OSTUNI – Durante un'ispezione effettuata il 16 luglio a Ostuni, una rinomata struttura ricettiva è stata sanzionata dai carabinieri del NAS di Taranto e dagli operatori della Asl Brindisi per gravi violazioni ...
venerdì 19 luglio 2024
Oggi, il Dipartimento Sviluppo e Innovazione Tecnologica dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale (AdSPMAM) ha lanciato la piattaforma Wi-Fi by Italia nei porti di Brindisi e Termoli. Questi porti sono i ...
venerdì 19 luglio 2024
MESAGNE - Questa mattina, giovedì 18 luglio, Sua Eccellenza Luigi Carnevale, Prefetto di Brindisi, ha fatto visita a Mesagne, incontrando il Sindaco e la Giunta presso Palazzo dei Celestini. Carnevale ha lodato la città come ...