Brindisi, tennis europe under 14: al via i main draw maschile e femminile
martedì 6 giugno 2023
Trascorso il weekend dedicato agli incontri di qualificazione, al termine dei quali sono stati eliminati i quattro brindisini in gara, Francesco Ricco e Daria Minunni, è stato inaugurato questa mattina (lunedì 5 giugno), con l’inizio dei main draw (tabelloni principali) di singolare maschile e femminile, il torneo internazionale “Tennis Europe Under 14” in corso di svolgimento sui campi del Circolo Tennis Brindisi fino al prossimo 10 giugno.

Sui circa cento atleti provenienti da tutta Europa (Italia Kazakistan, Francia, Paesi Bassi, Grecia, Turchia,  Ucraina), attualmente considerati future promesse del tennis mondiale, sessantaquattro sono quelli ammessi a questa fase: trentadue ragazzi e trentadue ragazze fra i quali spicca la partecipazione, oltre che di Davide Ciani, Gabriele Paiano e Sara De Maria, che con la Wild Card a disposizione, rappresenteranno il club brindisino, delle otto teste di serie: Pshenichniy Y. (Kazakistan, ranking TE 98), Di Rubba A. (Italia, ranking TE 115), Van Hillegersberg W. (Paesi Bassi, ranking TE 141), Roussos S. (Grecia, ranking TE 180), Iezerska (Ucraina, ranking TE 270), Lila Bodur (Turchia, ranking TE 282), Ludovica Casalino (Italia, ranking TE 293), Lison Tapin (Francia, ranking TE 325). Gli stessi che, tra tutti, oltre che negli incontri di singolare, si sfideranno nei tabelloni di doppio, dando vita ad un grande spettacolo di tennis, di altissimo livello tecnico-agonistico.

«Questa città e il Circolo Tennis Brindisi rappresentano la mia seconda casa – ha affermato Donato Calabrese, consigliere nazionale FITP - Il Tennis Europe Under 14 è un torneo bellissimo, che negli anni ha visto la partecipazione di tantissimi giocatori che oggi sono posizionati nelle classifiche mondiali. È una manifestazione importante all’interno della quale sono coinvolti dirigenti, tecnici, giocatori ed io ringrazio davvero tutti».

«Questo è un evento straordinario, ringraziamo il Circolo Tennis Brindisi per averlo organizzato – ha affermato Domenico Maria Conte, delegato provinciale FITP Puglia - .È un torneo che dà lustro all’intera provincia, con la partecipazione di tantissimi ragazzi che hanno l’opportunità non soltanto di giocare, ma anche assistere ad un vero spettacolo di tennis. È un momento di confronto e di crescita importante»

«Questo torneo rappresenta una sorta di festa dello sport non soltanto per il nostro Circolo, ma per l’intera città di Brindisi  – ha affermato Angelo Argentieri, presidente del C.T. Brindisi -. Ogni anno è l’occasione per i giovani della nostra scuola confrontarsi con tanti loro coetanei,  provenienti da tutta Europa, che esprimono davvero un ottimo tennis. Una prestigiosa vetrina internazionale che rende il nostro un dei club più conosciuti e più importanti di Italia e della Puglia».

sabato 15 giugno 2024
Il Partito Democratico di Brindisi esprime il più sentito ringraziamento al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la sua visita a Brindisi e per aver scelto la nostra amata città come location per la cena ...
sabato 15 giugno 2024
Carissimi Fratelli e Sorelle dell’Arcidiocesi di Brindisi – Ostuni,nello spirito della reciproca collaborazione che contraddistingue il Cantiere Chiesa ove tutti siamo chiamati a essere Artigiani di Comunità nel segno ...
sabato 15 giugno 2024
  La mattinata sarà dedicata agli incontri bilaterali, seguiti dalla conferenza stampa di chiusura della Presidenza italiana, prevista per le 14:00. Nel frattempo, i leader delle principali economie mondiali hanno pubblicato ...
sabato 15 giugno 2024
A Fasano si è tenuta una marcia pacifica e partecipata, volta a sensibilizzare l'opinione pubblica su temi importanti quali le guerre, l'ambiente, la giustizia sociale.  L'iniziativa è stata promossa dal “Contro ...
sabato 15 giugno 2024
Nel pomeriggio di venerdì 14 giugno, due fratelli di 34 e 22 anni sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale dopo un violento alterco al Pronto Soccorso dell'ospedale Perrino di Brindisi. L'incidente è ...