Brindisi: la Regione dà l’ok al progetto definitivo del nodo intermodale Brindisi RFI
giovedì 4 maggio 2023
La Giunta regionale ha espresso il suo assenso, ai fini dell’intesa Stato–Regione, al “Progetto definitivo del Nodo intermodale di Brindisi, completamento dell’infrastruttura di collegamento dell’area industriale retro-portuale di Brindisi con l’infrastruttura ferroviaria nazionale” di RFI (società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS).

Il progetto definitivo consiste nella realizzazione di un’infrastruttura ferroviaria di collegamento dell’area industriale retro-portuale (ASI) di Brindisi con la Linea Adriatica di RFI ed è finalizzato a incentivare il traffico merci su ferro, integrando il sistema portuale con il sistema ferroviario e riducendo le interferenze tra le attività di terminalizzazione e il traffico urbano.

Tale intervento presenta elevati vantaggi in termini di sicurezza in quanto, oltre ad allontanare il traffico merci da un tessuto urbano costituito da numerosi passaggi a livello, concentra le operazioni di manovra dei treni merci all’interno della nuova “Stazione Elementare” della linea ferroviaria Bari-Lecce, separando quindi il traffico merci da quello viaggiatori all’interno della stazione centrale di Brindisi.

 

La nuova stazione sarà dotata di 4 binari per l’arrivo/partenza di treni merci con caratteristiche coerenti agli standard europei di trasporto merci.

Il progetto nel suo complesso si compone di due lotti, oltre al suddetto a carico di RFI, un lotto, quasi terminato, per la realizzazione del binario che va dalla rete ASI alla Stazione Elementare, inclusi il I e II binario della stazione stessa, di cui il Comune di Brindisi è soggetto attuatore.

Il Collegamento Intermodale Brindisi ha un costo complessivo di 90 milioni di euro ed è finanziato per una quota pari a 14 mln di euro con fondi PNRR e per 25 mln di euro con fondi FSC 2014-2020.

Grazie alla DGR approvata ieri l’iter autorizzativo si avvia a conclusione.

Seguirà entro l’estate la pubblicazione del bando di gara per appalto integrato di progettazione esecutiva ed esecuzione lavori, con avvio lavori nel 2024 e l’ultimazione delle opere entro giugno 2026.

Michele Emiliano ha così commentato:“Il Nodo Intermodale di Brindisi è un’opera davvero importante ai fini della sicurezza ferroviaria  ed è anche una infrastruttura di rilievo per le attività economiche di una città che punta a valorizzare sempre più la sua area portuale e retro-portuale ai fini del trasporto merci internazionale”.

mercoledì 17 luglio 2024
BRINDISI - CUORE DI DONNA - Dopo i rumors e il passaparola, cui abbiamo fatto cenno anche nella Conversazione sulla Sanità a Brindisi, organizzata venerdì 12 luglio u.s., abbiamo appreso con entusiasmo la notizia secondo cui ...
mercoledì 17 luglio 2024
La Asl Brindisi aderisce alla quinta edizione della campagna di comunicazione, prevenzione e promozione del test HIV #facciamolotutti. Da quest’anno, l’attenzione si concentra anche su tutte le infezioni sessualmente ...
mercoledì 17 luglio 2024
  CISTERNINO - Si aprirà domani, giovedì 18 luglio, la tanto attesa 26ª edizione del Festival Internazionale Bande Musicali “Valle d’Itria”, che vedrà le strade di Cisternino animate da ...
mercoledì 17 luglio 2024
“La necropoli di Torre Guaceto è un contesto archeologico straordinario l’unico sepolcreto a cremazione dell’età del Bronzo nel Mediterraneo centrale sul quale sia attivo un progetto di ricerca ...
mercoledì 17 luglio 2024
BRINDISI - L'Ekoclub Brindisi, guidato dal Presidente Provinciale, l'architetto Massimo Roma, si prepara a rafforzare la propria presenza sul territorio attraverso nuove sinergie, collaborazioni e ingressi strategici. La tutela ...