Il Sindaco Rossi risponde alle critiche relative all'umento della tassa d'imbarco aeroportuale.
sabato 11 febbraio 2023
 


Il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, ha convocato stamattina, Sabato 11 Febbraio, una conferenza stampa per rispondere alle critiche relative all’aumento di 1 euro della tassa d’imbarco aeroportuale.

Tale manovra era già inserita nel piano di rientro dei conti del Comune di Brindisi, adottato dall’amministrazione comunale già dal Gennaio 2020, nel piano di rientro dal dissesto di 54 milioni di euro, da cui si rientrerà in 20 anni, con rate annue da 2,8 milioni 

Inoltre va detto che il governo, già nel maggio 2022, ha approvato la norma di aiuti quater , per le città metropolitane e i capoluoghi con disavanzo di 200 euro per abitante.  Questi “aiuti” dello Stato, per i capoluoghi, non sono altro che un ok ad aumentare le tasse locali per migliorare i bilanci, tramite l’addizionale Irpef e la tassa di imbarco per porto e aeroporto. Invece per le città metropolitane ci sono dei fondi a parte.

Per questo l’amministrazione comunale ha  dovuto proporre l’accordo col governo per un ulteriore disavanzo di 5milioni di euro verificatosi negli ultimi anni a causa di numerosi aumenti: solo per l’energia si sono registrati aumenti per 2,5 milioni.

Dice Rossi: “Non è accettabile che il Comune di Brindisi, per non inserire l’addizionale Irpef o l’aumento della tassa di imbarco, vada allegramente in dissesto, chiudendo le partecipate e rivedendo i servizi sociali”.

Afferma Rossi:  “Le carte in tavola si possono cambiare molto semplicemente se ci sarà parità di trattamento fra città metropolitane e comuni capoluogo, intervenendo con un fondo anche per quest’ultimi”. “Non la vogliono? Una nuova amministrazione può per legge rivedere i piani di riequilibrio”. “Chi oggi si sente di dire che queste misure non sono necessarie ma se ne dovevano fare altre, può prendersi questo impegno e a giugno vedremo. Correrà il rischio di fare come la presidente del consiglio, Giorgia Meloni, a proposito delle accise”.

Rispondendo ancora alle polemica, Rossi dichiara: “Le misure  sono chiare: o taglio ai servizi sociali o taglio alle partecipate. Cosa significa? Mensa scolastica per tutti a 3,50 euro, servizio Sad per tutti a 18 euro e asili nido con un’unica retta. L’ex assessore Pasquale Luperti può spiegargli benissimo come siamo giunti a questa situazione.

All’associazione delle compagnie low cost Rossi chiede.  “Le compagnie assicureranno in futuro biglietti a 10 euro? Leggo dichiarazioni in cui l’amministratore di una compagnia dice che è finita l’epoca delle low cost e che i biglietti passeranno dalla soglia minima attuale di 10 euro per tratta a 50 euro”. Rossi fa anche un riferimento alla tassa di soggiorno, introdotta nel 2020 dalla sua amministrazione, rimarcando come questa non abbia spostato gli equilibri nelle scelte delle destinazioni. Nel 2022 anzi, abbiamo registrato presenze superiori rispetto a quelle del 2019”. 

 “Perdo forse dei consensi, ne sono perfettamente conscio, ma siccome sono una persona seria, non lego il mio destino al consenso facile e strumentale, mandando il Comune a sbattere contro un muro pur di non fare le misure che la legge mi consente. Abbiamo tenuto la rotta.

Dal 2018 al 2023 non siamo andati in dissesto, anzi quei 54 milioni di euro sono diventati 40 e quei 40 diminuiranno ancora. Il piano di ridimensionamento sta avanzando. Potrebbe durare ancora qualche anno”.

“A quel punto il Comune tornerà ad avere bilancio strutturalmente in equilibrio e tornerà ad avere quelle risorse che oggi deve inserire come posta di uscita”. Infine un invito a smetterla “con queste polemiche”. “Prendete degli impegni, dite cosa volete fare se non volete fare questo”. 

 

sabato 15 giugno 2024
Recentemente, la Regione Puglia ha stanziato un contributo per la Provincia di Brindisi, mirato al recupero di alcune aree attualmente in disuso della Biblioteca Provinciale, attualmente conosciuta come Mediaporto  È ...
sabato 15 giugno 2024
BRINDISI - Oggi apre l’Arena Estiva della Multisala Andromeda con il film "C’è ancora domani" di Paola Cortellesi, in programmazione il 15 e il 16 giugno 2024, con un unico spettacolo alle ore 21:15. Il costo del ...
sabato 15 giugno 2024
BRINDISI- POLITICA -  La maggioranza di centrodestra al Comune di Brindisi si appresta ad aprire una crisi dai contorni poco chiari. Non essendoci comunicazioni ufficiali ma solo indiscrezioni e mezze conferme, ogni commento sulla ...
sabato 15 giugno 2024
 RICHIESTA URGENTE DEI CONSIGLIERI DEL GRUPPO 5 STELLE FUSCO E STRIPPOLI: SI APRA SUBITO IL CASTELLO SVEVO AI TURISTI CON UN PROTOCOLLO DI INTESA CON LA MARINA MILITARE CONVEZIONANDO IMMEDIATAMENTE LE VISITE I Consiglieri comunali di ...
sabato 15 giugno 2024
- Pubblichiamo lanota dell'ex sindaco Nicola Serinelli, attuale capo gruppo consiliare -  Con non poca sorpresa, ho appreso (ahimè, solo a mezzo stampa) la notizia che il Centro Santa Bernardette, presente proficuamente ...