Cellino San Marco: il Comune approva la rottamazione cartelle esattoriali
venerdì 20 gennaio 2023
 Il comune di Cellino San Marco farà rottamare le cartelle esattoriali sotto i mille euro. La decisione è stata presta Ieri mattina, Giovedì 19 Gennaio 2023, con l’approvazione della legge di bilancio. Il provvedimento sostanzialmente è applicato sia su sanzioni che  interessi  tasse e multe fino a mille euro accertate tra il 2000 e il 2015. Questo governo ha inteso facoltativo il provvedimento e Cellino San Marco entra a far parte dei comuni che vi aderiscono.

L’assessore al bilancio e ai tributi Giada Occhibianco asserisce: “È una misura che darà respiro alle famiglie già messe duramente alla prova dalla pandemia, dal caro bollette e dalla crisi dovuta al conflitto in Ucraina”. Il vicesindaco Marina Del Foro dichiara: “La lotta alla grande evasione fiscale resta uno degli obiettivi di questa amministrazione comunale. Non si tratta quindi di un condono, ma di una “tregua fiscale” che serve ad aiutare chi ha accumulato debiti inferiori a 1000 euro con la pubblica amministrazione. Recuperare imposte e multe inevase ha un costo e mandare in riscossione cartelle intestate ad aziende fallite da anni o a persone decedute o trasferitesi all’estero o irreperibili per un qualsiasi motivo e che risalgono ad anni addietro, significa stressare ulteriormente la già ingolfatissima macchina burocratica. Per non parlare del fatto che i costi di gestione e le spese di riscossione delle pratiche, in caso di importi modesti, possono arrivare a superare la cifra che si intende recuperare.” 

Il sindaco Marco Massa dichiara: “Dopo una riunione di maggioranza abbiamo deliberato all'unanimità di aderire alle misure previste dalla Legge di Bilancio del Governo Nazionale che vanno ad alleggerire i debiti dei cittadini. Un atto agevolativo che abbiamo sostenuto con convinzione e che dimostra, ancora una volta, quanto questa amministrazione sia vicina alle reali esigenze dei nostri concittadini. Sarà nostra premura informare i cittadini interessati dalla presente conciliazione circa le modalità e le misure che adotterà l'amministrazione comunale. Questo passo non rappresenta una fonte di perdita per le casse comunali, sicuramente potrà dare una mano alle famiglie interessate da questi provvedimenti. In questo modo si può far “rientrare in carreggiata” tante famiglie, tante imprese, soprattutto quelle più piccole, maggiormente in sofferenza”.

sabato 15 giugno 2024
Il Partito Democratico di Brindisi esprime il più sentito ringraziamento al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la sua visita a Brindisi e per aver scelto la nostra amata città come location per la cena ...
sabato 15 giugno 2024
Carissimi Fratelli e Sorelle dell’Arcidiocesi di Brindisi – Ostuni,nello spirito della reciproca collaborazione che contraddistingue il Cantiere Chiesa ove tutti siamo chiamati a essere Artigiani di Comunità nel segno ...
sabato 15 giugno 2024
  La mattinata sarà dedicata agli incontri bilaterali, seguiti dalla conferenza stampa di chiusura della Presidenza italiana, prevista per le 14:00. Nel frattempo, i leader delle principali economie mondiali hanno pubblicato ...
sabato 15 giugno 2024
A Fasano si è tenuta una marcia pacifica e partecipata, volta a sensibilizzare l'opinione pubblica su temi importanti quali le guerre, l'ambiente, la giustizia sociale.  L'iniziativa è stata promossa dal “Contro ...
sabato 15 giugno 2024
Nel pomeriggio di venerdì 14 giugno, due fratelli di 34 e 22 anni sono stati denunciati per resistenza a pubblico ufficiale dopo un violento alterco al Pronto Soccorso dell'ospedale Perrino di Brindisi. L'incidente è ...