Isole ecologiche non funzionanti, la commissione mai attivata.
mercoledì 16 novembre 2022

La commissione d'indagine sulle isole ecologiche di Francavilla Fontana non si è mai attivata. A dirlo è la consigliera comunale della Lega, Adriana Balestra, che pone un'interrogazione a risposta orale da inserire all'ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.

Nel 2014 la Regione Puglia assegna al Comune di Francavilla Fontana un contributo di 147.857,14 euro per realizzare un punto ecologico a rafforzamento della raccolta differenziata. Si realizzano delle isole ecologiche con l’intervento . Le isole ecologiche vengono installate nel 2016 da una ditta campana, quando era sindaco Maurizio Bruno e non saranno mai funzionanti.

 

Nell'ottobre dello stesso anno la Regione assegna al Comune di Francavilla altri 284.387,92 euro, destinati sempre per la raccolta differenziata.

Iniziano i lavori affidati ad un’altra ditta campana ma si ripete la stessa storia: Le isole ecologiche non funzionano. Nell'ottobre 2020, Adriana Balestra scrive: "stante l'impossibilità di utilizzare le isole ecologiche, rimaste inattive per oltre quattro anni e divenute ricettacolo di rifiuti abbandonati in modo indiscriminato, l'Amministrazione successiva (quella attuale guidata da Antonello Denuzzo, ndr) provvedeva alla loro rimozione",

A seguito di ciò nell’Aprile del 2021 il Consiglio Comunale istituisce una"Commissione d'indagine sull'attività amministrativa relativa all'installazione nell'anno 2016 di n. 16 isole ecologiche". E Adriana Balestra replica: "Nonostante il tempo a disposizione della commissione, per completare e rendicontare i lavori di indagine, fosse di quattro mesi, la stessa non veniva mai insediata, tanto che il presidente della citata commissione veniva diffidato, nel settembre 2022, a procedere con urgenza alla sua convocazione".

Inoltre, prosegue la consigliara Balestra, "se il Comune di Francavilla Fontana, dal 2016 ad oggi, ha mai agito, tanto in via stragiudiziale che giudiziale" contro le due ditte campane. E infine "si chiede di conoscere quali siano i motivi per i quali il sindaco e l'Amministrazione non si sono ancora attivati per sollecitare, e nuovamente diffidare, il presidente della Commissione d'indagine, alla immediata convocazione della stessa, ovvero non abbiano ritenuto di procedere alla sua ulteriore sostituzione, al fine di non mortificare le prerogative dei consiglieri comunali, nel rispetto di quanto previsto dal Regolamento del Consiglio Comunale e dal Regolamento delle Commissioni consiliari".

Si spera che tutto questo porti ad una soluzione “Giusta” nelle sedi opportune. 
lunedì 27 maggio 2024
L’Osservatorio fitosanitario della Regione Puglia ha diramato la circolare n. 4 del 24 maggio 2024, che modifica e integra la circolare n. 3 del 22 maggio 2024. La circolare contiene le indicazioni utili al fine del contenimento e ...
lunedì 27 maggio 2024
BRINDISI, SPI CGIL  -  Mercoledì 29 maggio prossimo sarà a Brindisi Gherardo Colombo. Su iniziativa del dipartimento Cultura della lega cittadina dello Spi Cgil di Brindisi, in collaborazione con la Scuola di ...
lunedì 27 maggio 2024
ARPAL - 21° REPORT 2024 OFFERTE DI LAVORO AMBITO TERRITORIALE DI BRINDISI La settimana dal 27 maggio al 3 giugno ha visto l'inserimento di 91 annunci di lavoro per 201 figure professionali nell’ambito territoriale di Brindisi, ...
lunedì 27 maggio 2024
Pubblichiamo le dichiarazioni di Fabiano Amati “Ho chiesto oggi alla ASL BR, al Nucleo ispettivo regionale (NIRS) e all’assessorato regionale alla Salute, un’ispezione presso il presidio di riabilitazione San Raffaele di ...
lunedì 27 maggio 2024
Per il Liceo Artistico Musicale “Simone - Durano” di Brindisi è in programma una fine d’anno ricca di colori e creatività, con due eventi speciali. Martedì 28 maggio alle ore 17:00, presso la sede ...