Omicidio dell'ex carabiniere: inizia il processo per il 71enne di San Donaci
mercoledì 19 ottobre 2022

Michele Aportone, il 71enne di San Donaci è accusato aver assassinato, con un fucile da caccia, Silvano Nestola, ex carabiniere di 45 anni il 3 maggio del 2021.

Il medico legale deve verificare le condizioni di salute dell'imputato. Il suo legale, l'avvocata, Francesca Conte, ha affermato in aula che l'assistito "sta malissimo, le condizioni di salute di quest’uomo sono precipitate al punto che non gli consentono di stare neppure in giudizio".
Proprio per questo motivo il medico legale avrà il doppio incarico, sia per quanto riguarda la compatibilità della salute dell'imputato con la detenzione e sia in merito alla facoltà di sostenere un processo.  Anche con l'aiuto di uno psichiatra si inizierà la perizia già dal prossimo Lunedì presso la casa circondariale di Bari, dove Silvano Nestola è detenuto.

Il 20 Dicembre è già fissata l'udienza presso l'aula bunker del penitenziario di "Borgo San Nicola" per ascoltare il personale dei Carabinieri che svolse le indagini guidati dal procuratori Santacatterina e Guglielmi

 

Il movente del delitto risiede nella non accettazione del rapporto che la figlia Elisabetta aveva con Silvano Nestola.

Si è scoperto infatti che Michele Aportone, con la moglie consenziente, aveva installato un gps sulla vettura della figlia per controllare i suoi spostamenti; e risulta utilizzato 571 volte in 35 giorni (17 marzo - 2 MAggio 2021). Una vera e propria fissazione.

Quindi si arriva al 3 Maggio, data dell'assassinio: quel giorno Michele Aportone, secondo l'inchiesta, avrebbe usato un furgone dove aveva già caricato una moto; quindi parcheggiato il furgone avrebbe poi proseguigo col motorino per raggiungere il luogo del delitto.
Motorino poi ridotto in pezzi e bruciato dallo stesso Aportone quattro giorni dopo.

 La difesa parla di una ricostruzione degli inquirenti basata solo su ipotesi, ma la tesi accusatoria è stata condivisa sia dal Giudice Sergio Tosi, firmatario dell’ordinanza di custodia cautelare, sia dal Tribunale del Riesame che difatto confermò la misura preventiva in carcere.

venerdì 19 luglio 2024
Il Brindisi Football Club, dopo un'annata travagliata e piena di delusioni in Serie C, si è trovato di fronte a gravi problemi societari che hanno messo a rischio la sua stessa esistenza nel campionato di Serie D. Nonostante le ...
venerdì 19 luglio 2024
 - IMMAGINE DI REPERTORIO -  Pubblichiamo la nota del Presidente del Comitato regionale permanente della Protezione civile Maurizio Bruno “Ieri mattina con il Prefetto di Bari Francesco Russo, il direttore regionale dei ...
venerdì 19 luglio 2024
OSTUNI – Durante un'ispezione effettuata il 16 luglio a Ostuni, una rinomata struttura ricettiva è stata sanzionata dai carabinieri del NAS di Taranto e dagli operatori della Asl Brindisi per gravi violazioni ...
venerdì 19 luglio 2024
Oggi, il Dipartimento Sviluppo e Innovazione Tecnologica dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale (AdSPMAM) ha lanciato la piattaforma Wi-Fi by Italia nei porti di Brindisi e Termoli. Questi porti sono i ...
venerdì 19 luglio 2024
MESAGNE - Questa mattina, giovedì 18 luglio, Sua Eccellenza Luigi Carnevale, Prefetto di Brindisi, ha fatto visita a Mesagne, incontrando il Sindaco e la Giunta presso Palazzo dei Celestini. Carnevale ha lodato la città come ...