Fasano: in arrivo 20 nuove telecamere.
mercoledì 19 ottobre 2022

20 nuove telecamere di ultima generazione sorveglieranno il territorio di Fasano grazie ad un finanziamento ministeriale, in collaborazione con l’Anci.
  
                                                                                                                       

FASANO – I punti totali di videosorveglianza saranno 20: 11 telecamere e 9 sistemi di lettura targa. Tutte le zone del territorio di Fasano saranno coperte grazie a un finanziamento ministeriale di 150mila euro. Il bando scade domani 20 ottobre, ma Fasano, che ha presentato nelle scorse ore la candidatura, ha già i requisiti richiesti.

Il progetto elaborato dal Comune prevede sei punti di videosorveglianza a Selva, di cui 3 telecamere e 3 lettura targhe. I punti individuati sono: pizzeria La Siesta, Miramonti, Sp Canale di Pirro. A Fasano i punti coperti saranno tre: campo sportivo, ex mercato ortofrutticolo e centro storico (via Madonna della Stella). Due punti di videosorveglianza con lettura targa e telecamera a Montalbano (via Aspromonte), Canale di Pirro (zona Cocolicchio) e Laureto (incrocio per Locorotondo). Stessa cosa anche nelle Marine e in particolare alla rotonda di ingresso di Torre Canne e in via Accademia Navale a Savelletri.

Il progetto è stato elaborato dal gruppo di lavoro composto da Oronzo Rubino, consigliere delegato all’Innovazione tecnologica, Maria Rosaria Speciale, comandante della Polizia Locale, Michele Moscato, responsabile del sistema di videosorveglianza e Sergio Savoia, responsabile della struttura dei Servizi informativi comunali.

Il finanziamento rientra nei 30milioni di euro messi a disposizione del ministero dell’Interno nell’ambito del Patto per sicurezza urbana per il potenziamento della videosorveglianza, inserito nel Programma operativo complementare Legalità 2014-2020, realizzato dal Viminale in collaborazione con Anci e rivolto ai Comuni con numero di abitanti superiore a 20mila.

I punti di videosorveglianza avranno un collegamento diretto con la stazione dei carabinieri di Fasano, grazie a un protocollo di intesa tra Comune di Fasano e Prefettura di Brindisi, consentendo alle forze dell’ordine di intervenire con puntualità. Attualmente le telecamere già presenti su tutto il territorio, dal centro alle frazioni, sono 48 più 6 lettura targhe tutte funzionanti. «Il progetto che presentiamo oggi è stato realizzato con attenzione sulla base delle esigenze del territorio e individuando i punti di maggiore criticità – dice il sindaco Francesco Zaccaria –. La videosorveglianza potrà svolgere un ruolo fondamentale per l’individuazione dei reati e allo stesso tempo intervenire a livello preventivo garantendo maggiore sicurezza e tranquillità. Fondamentale sarà il collegamento con la stazione dei carabinieri perché il lavoro in sinergia con le forze dell’ordine garantirà interventi diretti e immediati»

giovedì 13 giugno 2024
Il Santo Padre Francesco parteciperà al vertice del G7, che si terrà a Borgo Egnazia, in provincia di Brindisi, venerdì 14 giugno 2024. Programma dettagliato della giornata: - Ore 11.00: Decollo dall’eliporto ...
giovedì 13 giugno 2024
Alfonso Belfiore, in qualità di Presidente del Lions Club Fasano, con una lettera recapitata al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, ha trasmesso un messaggio ai Capi di Stato e di Governo che si riuniscono in ...
giovedì 13 giugno 2024
Il Presidente Emiliano alla celebrazione del trentennale della base ONU di Brindisi con il Segretario Generale ONU  Guterres e il Ministro Tajani, propone di istituire in Puglia un ufficio delle Nazioni Unite per la cura dei bambini ...
giovedì 13 giugno 2024
- Tra le peculiarità: info-point oncologico e contrasto alle discriminazioni per orientamento sessuale - Il Consorzio ATS BR4 ha approvato il nuovo Piano di Zona, ieri nell’aula consiliare del Comune di Mesagne la firma del ...
giovedì 13 giugno 2024
- Evento in programma martedì 18 giugno nell’ex convento delle Scuole Pie - BRINDISI - Galattica - Rete Giovani Puglia è la nuova iniziativa della Regione Puglia, a cura della Sezione Politiche Giovanili e di ARTI ...