Basket. Una New Basket dagli occhi di tigre sbrana il malcapitato Fossombrone.
lunedì 22 ottobre 2007

Brindisi, 22 ottobre 2007. Non era una partita facile per la Prefabbricati Pugliesi. L’esordio casalingo poco convincente, le polemiche che dall’inizio del precampionato non sono mai mancate, le critiche serrate  ed una trasferta da tutti giudicata insidiosa, dopo la convincente prova del Fossombrone in quel di Gragnano, avevano messo ancora più pressione a tutto l’ambiente. A completare il quadro la presenza, forse casuale, di Procaccini, ex allenatore del Porto Torres reduce da una buonissima stagione in Sardegna e attualmente disoccupato.


E dobbiamo dire che un primo quarto assolutamente incolore, complice anche l’assenza dal quintetto iniziale di Feliciangeli alle prese con una fastidiosa lombagia, stava per dare corpo a tutti questi fantasmi. Inconsistenti in attacco dopo 5 minuti di gioco erano appena 7 i punti messi a segno dalla New Basket, la partita sembrava avviarsi sulla stanco canovaccio di quelle che l’avevano preceduta.


Ma poi qualcosa deve essere scattato nelle menti dei giocatori brindisini, con l’ingresso in campo di Roberto Feliciangeli, la squadra ha ricominciato a trovare la via del canestro e con un devastante parziale di 14 a 4 ha dato il via ad una partita completamente diversa.
Orgoglio smisurato dei giocatori, sindrome da ultima spiaggia, sinceramente non lo so.
So soltanto che dal quel momento in campo c’era una sola squadra il Brindisi, complice anche un Alejandro Muro che ha letteralmente spezzato in due la partita, ritrovando d’incanto la precisione dei giorni migliori.


E’ difficile e non sarebbe onesto fare una graduatoria dei migliori, tutti gli uomini messi in campo da coach Moretti hanno letteralmente sputato sangue su ogni pallone, hanno giocato una partita feroce avventandosi sugli avversari, rubando palle, pressando, prendendo rimbalzi.


Non so se è questa la squadra che aveva in mente il coach e la dirigenza questa estate, se questa partita è casuale, ma non ci credo, o frutto del lavoro di questi mesi, è una squadra strana, ma se gioca con il cuore dimostrato stasera nell’affollatissimo palasport di Fossombrone, questa squadra farà innamorare di se i tifosi brindisini e non è poco, certo bisogna continuare a lavorare questi sono solo i primi passi e il campionato è lunghissimo, ma questa sera la New Basket ha risposto presente ed era quello che i suoi tifosi speravano.


Non era una prova facile, proprio quanto detto in premessa e questa prova è stata superata a pieni voti dimostrando carattere ed attributi e nervi saldi, ma soprattutto che coach Moretti e il suo staff stanno riuscendo a costruire un gruppo e che ci sono le premesse per costruire una grande squadra.


Ci vorrà sicuramente tempo ma era importante cominciare a capire che le premesse ci sono tutte, e che questo gruppo ora potrà lavorare in serenità, almeno per una settimana.


Raffaele Mauro



Fossombrone 59; Brindisi 88


Parziali: 17/15; 32/41; 41/64; 59/8


Fossombrone: Gurini 2, Gattoni,15, Perini 4, Musso 6, Puleo 11,Berlati 10, Di Marcantonio 8,Mariani 3, Brunetti, Mancinelli, Cleri.


Brindisi: Muro 22,Feliciangeli 20, Parente 3, Plateo 14, Cardillo, Vetrone, Cardinali 6, Prelazzi 17, Cagnin 6, Santoro.