Brindisi si candida al bando internazionale per destinazioni smart working di Airbnb
venerdì 27 maggio 2022
L’amministrazione comunale ha inviato la candidatura all’avviso internazionale ‘Vivi e lavora ovunque’ promosso da Airbnb, uno dei più importanti brand del turismo al mondo. L’obiettivo del bando è selezionare una rosa ristretta di destinazioni ‘smart working’ a livello internazionale, che Airbnb promuoverà ai viaggiatori di tutto il mondo attraverso una campagna di promozione gratuita e il miglioramento dei servizi locali.

Per Brindisi questa candidatura rappresenta un nuovo passo in avanti nel percorso avviato con SEA Working, con cui nel 2020 la città è stata la prima in Italia a puntare sullo smart working nel turismo, con visibilità sui principali media nazionali (Repubblica, Corriere, TG1, Il Sole 24 Ore ecc.).

Si tratta innanzitutto di un’importante operazione di sistema per il Comune, che ha guidato la candidatura, e che con un intenso lavoro di co-progettazione dell’assessorato al Turismo negli ultimi mesi ha raggiunto la partecipazione di molti enti, anche di rilievo nazionale.

La Regione Puglia supporta la candidatura della provincia di Brindisi con il proprio patrocinio, ritenendo il filone individuato meritevole di attenzione da parte dell’ente regionale.

La Provincia di Brindisi è partner dell’iniziativa ed ha svolto un’importante funzione di aggregatore per il coinvolgimento dei Comuni grazie al supporto del presidente Antonio Matarrelli.

“La candidatura rappresenta un’interessante opportunità per il territorio nella sua interezza, mentre clima, paesaggi e storia rendono la proposta unica per la varietà di scelte che si andrebbero ad offrire ai potenziali viaggiatori. Il ripensamento strategico dei concetti di turismo, lavoro e benessere del lavoratore, alla base della proposta, si concilia bene con le caratteristiche del partenariato costituito”, ha spiegato il presidente Matarrelli.

Sono partner:
- i Comuni di Carovigno, Ceglie Messapica, Cellino San Marco, Cisternino, Erchie, Fasano, Francavilla Fontana, Latiano, Mesagne, Oria, San Donaci, San Michele Salentino, San Pancrazio Salentino, San Pietro Vernotico, San Vito dei Normanni, Torchiarolo, Torre Santa Susanna, Villa Castelli.

- vari enti e associazioni di categoria per agevolazioni: Federalberghi, Confcommercio, Confesercenti, Camera di Commercio, CNA, Confindustria.

- STP per i trasporti locali e diverse realtà per alloggi ed esperienze in barca a vela: Marina di Brindisi, Circolo della Vela, Lega Navale, ATS.

Infine, il Ministero delle Politiche Giovanili ha previsto una lettera di supporto in considerazione della realizzazione a Brindisi di un hub sul turismo e sul mare per i giovani.

La proposta prevede numerosi sconti presso alloggi ed esercizi commerciali per chi soggiornerà nella provincia di Brindisi per più di un mese, spazi di lavoro pubblici gratuiti o scontati, agevolazioni per vivere esperienze dal mare all’entroterra, per i trasporti locali, ma anche la possibilità unica di alloggiare e lavorare in barca a vela, un coordinatore locale e una sezione dedicata sul portale turistico in costruzione.

“In occasione della Bit 2022 - dichiara l’assessore regionale al Turismo, Gianfranco Lopane - lo studio dell’Associazione Italiana Nomadi Digitali e di Airbnb, ha evidenziato come 3 intervistati su 4 scelgano il Sud come meta per il lavoro da remoto, e la meravigliosa Puglia per l’elevata attrattività di luoghi incontaminati, la programmazione culturale, i prodotti enogastronomici, il ritmo lento della vita, il sole e il mare.

La pandemia ha fatto emergere il South Working come fenomeno dilagante specie tra i più giovani. Questi fattori, insieme alla coerenza con le strategie regionali di turismo e cultura in aggiornamento, ‘Puglia 365’ e ‘Piiil Cultura’, rendono particolarmente apprezzabili i contenuti proposti dal Comune di Brindisi con il progetto ‘SEA Work & Live Brindisi e Puglia’. La Regione Puglia - ha concluso l’Assessore - è pronta a collaborare per sperimentare progettualità che promuovano il territorio integrando cultura, creatività e sostenibilità nell’ottica dell’innovazione digitale”.

“Si tratta di un bando molto competitivo, ma abbiamo costruito un progetto di valore grazie alla rete tra pubblico e privato costruita in questi mesi, e questo è già un grande risultato. L’iniziativa non si rivolge solo a case vacanza e b&b, ma a tutto il comparto ricettivo, come testimonia anche l’adesione di Federalberghi. Nella sezione dedicata sul nostro futuro portale verrà dato spazio a tutti. È un settore in costante crescita, con un bacino di oltre 30 milioni di persone e con tutto lo staff del Comune e dei partner, che ringrazio, abbiamo fatto del nostro meglio affinché la provincia di Brindisi, in rappresentanza della Regione Puglia, fosse tra le candidate. A prescindere dall’esito, abbiamo avviato un importante percorso che intendiamo portare avanti”, conclude l’assessore al Turismo
Emma Taveri