3° CONGRESSO UILTEC BRINDISI - «LA TRANSIZIONE ENERGETICA PER UNA GIUSTA EQUITÀ SOCIALE». CARLO PERRUCCI RIELETTO SEGRETARIO TERRITORIALE
mercoledì 11 maggio 2022
«Ambiente e lavoro devono e possono coesistere, solo in questo modo sarà possibile diminuire le disuguaglianze sociali oggi sempre più evidenti». È un messaggio forteed in linea con l’impegno per i lavoratori ed il territorio espresso in questi anni quello lanciato dalla Uiltec Brindisi in occasione del suo 3° Congresso Territoriale celebrato a Tenuta Moreno, a Mesagne, nella mattinata di martedì 10 maggio.

Un appuntamento fondamentale per la vita del Sindacato vissuto sotto l’egida di tutti i maggiorenti della Uiltec nazionale a partire dal Segretario Generale Paolo Pirani e dei Segretari nazionali Daniela Piras, Andrea Bottaro, Daniele Bailo, Franco Busto, Filippo Lupelli i quali hanno testimoniato la rielezione del Segretario Territoriale Carlo Perrucciche sarà alla guida della Uiltec brindisina per altri quattro anni.

Nella sua Relazione Perrucci, apprezzato punto di riferimento Uiltec a livello nazionale, ha ricordato come Brindisi sia una realtà industriale riconosciuta perché importante è la presenza del comparto chimico, energetico e tessile nel territorio, gli stessi settori che Uiltec rappresenta nel mondo del lavoro. Ambiti nei quali la Uiltec ha saputo costruire relazioni importanti tra i lavoratori fino a diventare punto di riferimento non solo per i lavoratori ma anche per il management aziendale delle varie imprese.Ne sono stati testimonianza la presenza al Congresso Sindacale del Direttore delle Risorse Umane di Eni-Versalis Davide Calabr, delResponsabile delle Relazioni Istituzionali di Enel Gaetano Evangelisti oltre che di Gabriele Menotti Lippolis, Presidente di Confindustria Brindisi e del Direttore scientifico del CESDIM dell’Università di Bari l’economista Federico Pirro.

Il tema sviluppato dal Congresso è stato«La Transizione Energetica per una giusta Equità Sociale» due delle questioni più urgenti per l’attuale fase storica dell’industria: da una parte le necessarie azioni di riconversione ed adeguamento industriale verso produzioni e processi più “green” e rispettosi dell’ambiente, dall’altra la cruciale sfida che questo radicale cambio di passo non lasciindietro alcuno e che non siano lavoratori e famiglie a pagare lo scotto di un «cambiamento d’epoca». Brindisi ha già conosciuto nei decenni passati la povertà di una economia senza anima e non è tornando indietro di sessant’annie boicottando ogni presenza ed iniziativa industriale, come vorrebbe qualche movimento politico alla guida delle Istituzioni locali, che la sorte del territorio migliorerebbe.

Al Congresso Uiltec sono state presenti diverse rappresenti Sindacali fra le quali il Segretario Generale Uil BrindisiAntonio Licchello ricordato per il suo impegno ultradecennale al fianco dei lavoratori del territorio.

L’Assemblea Congressuale ha eletto i vari Organismi e i Delegati alle istanze Congressuali superiori. A chiusura il neo eletto Consiglio Territoriale ha confermato all’unanimitàin qualità di Segretario Generale Carlo Perrucci che ha proposto la seguente Segreteria: Annarita Gianniello, Cosimo Zimmari, Lucio Licchello, Domenico Tarantini ed Angelo D’Errico come tesoriere.