FEDERSCHERMA PUGLIA: CAMPIONATI ITALIANI A SQUADRE, TRE PROMOZIONI PER I CLUB PUGLIESI
lunedì 28 marzo 2022
CAMPIONATI ITALIANI A SQUADRE, GRANDI SODDISFAZIONI PER LA PUGLIA:
CLUB SCHERMA BARI SALE IN A2 DI FIORETTO, SCHERMA TRANI NELLA A2 DI SCIABOLA, CIRCOLO DELLA SCHERMA BRINDISI PROMOSSO NELLA B1 DI FIORETTO FEMMINILE


Molte soddisfazioni per la scherma pugliese in occasione dei Campionati Nazionali a squadre disputati a Piacenza nei tre giorni di gare dedicati al fioretto venerdì, alla spada sabato e alla sciabola domenica.

Il Club Scherma Bari è promosso nella serie A2 di fioretto maschile: il quartetto composto da Giammaria Biffi, Vito Capuano, Francesco Fiore e Filippo Scialanga si è piazzato al terzo posto nel campionato di B1. Dopo l’impresa negli ottavi col Club Scherma Torino, testa di serie numero 3 e sconfitto all’ultima stoccata, i pugliesi hanno acquisito la certezza della promozione battendo nei quarti di finale il Cus Siena per 45-43. Poi dopo lo stop in semifinale per mano della Scherma Modica (45-35 il passivo), nella finale per il terzo posto il team barese ha sconfitto il Circolo Scherma La Spezia per 45-43.

Il Circolo della Scherma Brindisi è promosso nella serie B1 di fioretto femminile: il team formato da Lara D’Agnano, Federica Di Giorgio, Silvia Simone e Alice Tessari è giunto quarto in B2. Nel primo turno è arrivato il successo per 45-43 sul Messina Scherma, nei quarti la vittoria per 45-43 sul Club Scherma Ariminum poi le due sconfitte, ormai ininfluenti, per 45-21 col Club Scherma Rapallo in semifinale e per 45-35 col Club Scherma Pesaro nella finalina.

Nella A2 di spada si salvano le due formazioni delle Lame Azzurre Brindisi: le ragazze (Chiara Panzera, Maria Chiara Maestoso, Liliana Verdesca e Miriana Morciano) chiudono al nono posto mentre i ragazzi (Samuele Erriquez, Nicolò Morciano e Antonio Greco) vincono 45-42 lo spareggio salvezza col Club Scherma Taranto (Federico Alfonso Rodia, Antonio Salatino, Vincenzo Santilio e William Venza) condannandolo alla retrocessione in B1. Nella C1 di spada maschile invece il Club Scherma Lecce (Alberto Amenta, Alessandro Demma e Alessio Ingrosso) perde 45-39 col Verona Scherma e retrocede nella C2 di zona.

Nella serie A2 di sciabola femminile la promozione nella massima divisione sfugge all’ultimo assalto alle atlete del Circolo Schermistico Dauno: il quartetto composto da Gaia Carafa, Gaia Carella, Sofia Metauro ed Eliana Nappi batte 45-40 la Società del Giardino Milano e 45-37 il Circolo Scherma Lametino ma perde 45-26 in semifinale con la Virtus Bologna e cede col punteggio di 45-35 nello spareggio promozione disputato col Padova Scherma. Sesto posto per il Club Scherma San Severo con Martina Giancola, Martina D’Augelli e Cristina Pazienza.

Nella serie A2 di sciabola maschile il Circolo Schermistico Dauno (Ciro Buenza, Marco Mastrullo, Raffaele Minischetti ed Arnaldo Piserchia) ed il Club Scherma San Severo (Luigi Coco, Andrea Guida e Gaspare Venditti) chiudono rispettivamente al quinto e all’ottavo posto e vengono raggiunti dalla Scherma Trani, promossa dalla serie B1: il team formato da Alessandro Chieppa, Marco Rutigliano, Gabriele Vetturi e Giorgio Palumbo acquisisce la certezza della promozione regolando per 45-32 il Gymnasium L’Aquila poi perde 45-35 la semifinale col Club Scherma Voltri e chiude al terzo posto battendo il Circolo Scherma Lametino col punteggio di 45-33.