«Costa dei Trulli», si riparte con entusiasmo per nuove prospettive turistiche di crescita e di sviluppo
sabato 5 marzo 2022
Un brand di promozione del territorio, non (solo) uno slogan. Un’azione concreta di sinergia tra territori affini, dall’entroterra fino al mare, per valorizzare ancora di più le potenzialità di un lembo di Puglia che è tra i più visitati della Regione.

Sono passati quattro anni da quando Fasano, Monopoli e Alberobello hanno dato vita al progetto di «Costa dei trulli». Prima con un cartellone condiviso di eventi, poi attraverso tante altre iniziative nell’ottica di uno stesso orizzonte: una visione di scelte e strategie comuni.

Delle ricadute positive che «Costa dei Trulli» ha avuto sul territorio in questi anni si è parlato oggi pomeriggio a Fasano in un convegno a cui ha partecipato l’assessore regionale al Turismo, Gianfranco Lopane. Un’occasione per fare il punto della situazione su quanto fatto e individuare nuovi percorsi di ripartenza dopo il Covid.

«L’esperienza di questi primi quattro anni ci conferma che è su questa strada che dobbiamo proseguire – spiega il sindaco Francesco Zaccaria –. Abbiamo dimostrato di essere gruppo, di saper fare squadra superando le individualità, consapevoli che solo insieme possiamo essere più forti». Erano partiti in tre, oggi sono in 9. Nel progetto infatti sono confluiti anche i comuni di Polignano, Mola, Conversano, Castellana, Putignano, Noci.

«Obiettivo – spiega il primo cittadino – è proporre un’offerta turistica unica che parla al mondo come territorio, superando i campanili. Cultura, intrattenimento, trasporti, servizi turistici, marketing, sono i temi su cui ci siamo già confrontati in questi anni e sui continueremo a lavorare». Ma il turismo è anche e soprattutto infrastrutture: «Su questo fronte siamo al lavoro con ambiziosi progetti – dice Zaccaria – penso, ad esempio, ai porti turistici e alle infrastrutture contro erosioni degli arenili, alla ciclabile fronte mare, di 20 km, la più lunga di Puglia, che unirà Monopoli a Torre Canne passando per Savelletri e le bellezze più apprezzate delle nostre marine. Turismo esperienziale, valorizzazione dei luoghi più importanti, promozione di un turismo sportivo: nella ciclabile che nascerà ci saranno tutti gli ingredienti per far crescere il nostro territorio».

«Il turismo è l’industria principale del nostro territorio– dice l’assessore al Turismo Pier Francesco Palmariggi –il nostro sviluppo economico, sociale e culturale ruota attorno alla impresa turistica e alle enormi potenzialità delle nostre bellezze. L’amministrazione pubblica ha il compito di archiviare l’epoca della mera contemplazione del bello, e di consolidare, e concretizzare, il concetto di economia della bellezza. Dobbiamo farlo attraverso modelli di sviluppo sempre più innovativi e sostenibili, ma soprattutto attraverso la sinergia tra Comuni, senza rivalità e campanilismi, insieme per strategie congiunte di promozione e valorizzazione. Questo è il senso del percorso intrapreso da Costa dei Trulli: i risultati già raggiunti in questi anni sono la prova che la strada giusta è quella del fare squadra nell’ottica di una comune visione di crescita. Per questo abbiamo già messo in cantiere nuovi e sempre più ambiziosi progetti che consolideranno il brand di Costa dei trulli e quindi le opportunità di sviluppo per Fasano».