Tragedia a Euroferry Olympia: trovato uomo carbonizzato sulla nave in fiamme. Riconosciuto dal figlio
domenica 20 febbraio 2022
La ricerca dei dispersi all'"Euroferry Olympia" sta prendendo una brutta piega, dopo che purtroppo, dopo due giorni di ricerche, il corpo di un uomo greco è stato ritrovato sulla nave in fiamme al largo di Corfù . Secondo l'annuncio ufficiale dei vigili del fuoco, "il corpo di un uomo è stato estratto dagli agenti dei vigili del fuoco presso 'Euroferry Olympia'. "Proseguono le operazioni di ricerca e soccorso". Si tratta di un camionista di 58 anni, il cui corpo è stato identificato dai suoi parenti. È stato trovato nel garage 2 dell'Euroferry Olympia in fiamme. 

Secondo le informazioni di MEGA, lo sfortunato uomo è stato identificato dal figlio per un ciondolo e un tatuaggio che aveva sul corpo.. Ora, i dispersi ammontano a 10, dal momento che oggi, oltre all'uomo che è stato trovato morto, era stato trovato un 21enne vivo. Uomini dei vigili del fuoco e dell'EMAK sono saliti a bordo della nave e stanno controllando i punti sicuri della nave, e in particolare i punti in cui non si sono sviluppati grandi carichi termici all'esterno e all'interno, come trasmesso da ERT.

Sempre dallo stadio Kassiopi, un elicottero dei Vigili del fuoco ha ricevuto uomini dell'EMAK che assisteranno nella ricerca dei 10 dispersi. Il 21enne sopravvissuto, che gode di buona salute, rileva Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è arrivato domenica pomeriggio al porto di Corfù, mentre secondo le informazioni avrebbe raccontato ai soccorritori di aver sentito alcune voci sulla nave. Secondo le informazioni, è in buona salute, cosa che si può vedere dal fatto che è sceso dalla barca del porto ed è salito su un'ambulanza da solo.