FASANO – Piano urbanistico generale, giovedì 17 febbraio primo tavolo di confronto con la città
lunedì 14 febbraio 2022
Appuntamento alle 17 al Laboratorio Urbano con un incontro riservato ai tecnici del territorio. Zaccaria: «Avviamo il confronto con la comunità in tutti i luoghi di Fasano per costruire un Pug che rispecchi fedelmente e concretamente le esigenze di tutti»

Un nuovo Piano Urbanistico Generale (Pug) per una nuova Fasano, che sia adeguato alle esigenze attuali e future del territorio e che sarà costruito attraverso una progettazione partecipata, attraverso tavoli tematici che si terranno tutti i luoghi di Fasano, dal centro alle frazioni. 

Il primo appuntamento è per giovedì 17 febbraio. Alle 17.00 al Laboratorio urbano ci sarà il primo incontro che sarà riservato ai professionisti e ai tecnici (ingegneri, architetti, geologi, geometri, agronomi, etc.). Poi, si continuerà in tutte le zone del territorio coinvolgendo la comunità sulle specifiche esigenze di Fasano, dalla costa alla collina, alla zona industriale. Non mancheranno anche appuntamenti nelle scuole con gli studenti. Il percorso che porterà alla redazione del nuovo Pug sarà, insomma, partecipato e condiviso affinché tutti possano sentirsi coinvolti nella sua realizzazione.  

«Abbiamo deciso di avviare il percorso di ascolto e confronto con la città partendo dai tecnici del nostro territorio perché loro sonoanello di congiunzione tra gli enti impegnati nella cooperazione interinstituzionale e i cittadini – dice il sindaco Francesco Zaccaria –.  Sono insomma l’interfaccia immediata, il primo tramite per la redazione del Pug che è l’atto amministrativo più importante per lo sviluppo della città. Per questo motivo abbiamo creato una squadra di professionisti e un programma finalizzato a rendere la partecipazione ampia, vera e condivisa». 

Nel primo tavolo di giovedì 17 febbraio la squadra del programma concertativo e partecipativo, che è coordinata da Piero D’Amico, illustrerà i dettagli del percorso di partecipazione insieme al sindaco Zaccaria e all’assessore all’Urbanistica Antonio Pagnelli.  Ci saranno anche La dirigente del settore Urbanistica della Regione Puglia, Francesca Pace, il progettista incaricato per la redazione del Pug è l’RTP studio associato Fuzio e il responsabile unico del procedimento (Rup), l’ing. Leonardo D’Adamo, dirigente del settore urbanistico del Comune di Fasano. 

Per consentire un confronto efficace e proficuo con tutta la città è stato predisposto anche un portale di partecipazione, uno strumento intuitivo che sarà da supporto a tecnici e cittadini nel lavoro di coprogettazione. 

«Il percorso che porterà alla redazione del Pug sarà un lavoro complesso e impegnativo proprio come impegnativo è il nostro territorio – dice il primo cittadino –, per questo è per noi indispensabile il coinvolgimento di tutta la Comunità affinché le specificità e le esigenze di tutto il territorio siano valutate e prese in considerazione nella redazione del piano». 

«Il Pug è uno strumento che ha e deve avere una visione che va oltre i mandati di una amministrazione perché è programma di sviluppo complessivo di una città – dice l’assessore Pagnelli –ed  è, per questo, nostra responsabilità fare in modo che il Piano rispecchi nella maniera più fedele e concreta le necessità di Fasano e di tutto il tessuto imprenditoriale, sociale e cittadino nella massima trasparenza e accessibilità. I tavoli di confronto e partecipazione sono l’unica strada per raggiungere l’obiettivo che ci prefiggiamo: dotare Fasano di un Pug adeguato al presente e, soprattutto, al futuro del territorio».