DCM BRINDISI. D’ATTIS (FI) E ARESTA (M5S): “BENE INCONTRO TRA SINDACATI, AZIENDA E PREFETTO”
mercoledì 10 novembre 2021
“Ringraziamo il prefetto di Brindisi, Carolina Bellantoni, per aver assunto un ruolo di mediatore nella delicata vertenza che riguarda i 74 dipendenti dell’azienda aerospaziale DCM di Brindisi: nei prossimi giorni, infatti, su sua proposta, si terrà un incontro tra sindacati e rappresentanti aziendali.

Un passaggio importantissimo, perché la qualità del dialogo tra lavoratori e azienda può fare la differenza sull’esito della questione, agevolando anche le iniziative che stiamo portando avanti a livello parlamentare. Ricordiamo la recente approvazione di un ordine del giorno che abbiamo presentato al DL Crisi d’Impresa così, impegnando il governo a valutare la possibilità di prorogare gli ammortizzatori sociali ai lavoratori.

Come si ricorderà, l’azienda ha avviato la fase di crisi e il trattamento salariale straordinario, percepito dai dipendenti da febbraio 2020, scadrà il prossimo 26 aprile: se non fosse prorogato per un altro anno, per il territorio di Brindisi potrebbe tradursi in una crisi sociale di notevole impatto. Non solo: ci siamo impegnati anche a depositare un emendamento alla legge di Bilancio annuale per reperire le risorse necessarie.

Ma -c’è un ma- tutto il lavoro che stiamo mettendo in campo non produrrà alcun effetto se la DCM non presenterà la richiesta di trattamento salariale straordinario. Perciò, continuiamo a seguire con la massima attenzione l’evolversi della vicenda, ma il linguaggio di verità che siamo abituati ad utilizzare ci impone di chiarire che l’esito della vertenza sia subordinato all’istanza aziendale. Dal canto nostro, assicuriamo di esperire ogni strada utile al raggiungimento del risultato”.

Nota dei deputati pugliesi Mauro D’Attis (Forza Italia) e Giovanni Luca Aresta (M5S