Bruno: "Il mare un'opportunità da portare al centro della politica nazionale e regionale"
venerdì 24 settembre 2021
Convegno a Brindisi su mare, infrastrutture e logistica. Bruno: “Fondamentale portare le vie marittime al centro del dibattito nazionale. Insieme al Pnrr e alle nuove politiche ambientali possiamo costruire un’enorme opportunità per il Paese e la Puglia”.

E’ stato davvero un piacere e un onore poter intervenire oggi all’evento organizzato dall’ “International Propeller Club Port” di Brindisi sul mare e le nuove frontiere dei trasporti, della logistica, delle infrastrutture.

Un dialogo sul futuro e sulla sua costruzione che, dobbiamo capirlo, non può non passare per il mare.

Il quale, lo sappiamo, è uno dei grandi assenti dal dibattito politico e giornalistico del nostro paese. Fatta eccezione, forse, per qualche foto ferragostana da rotocalco dei nostri governanti in costume da bagno.

Ma il mare è una cosa seria.

Soprattutto per un paese come il nostro che dal mare è quasi completamente bagnato in tutta la sua estensione e che sul mare ha scritto parte della sua storia. 

Una storia che possiamo continuare a scrivere se solo avremo la capacità di guardarci attorno e di capire quanto questa via sia fondamentale per le nostre economie, le nostre vite e quindi il nostro futuro.

Proiettarsi sul mare, verso il resto del mondo, soprattutto per una Regione come la Puglia che è già di per sé una piattaforma logistica sul Mediterraneo, dovrebbe essere per tutti un’opportunità da mettere in cima alle agende della politica.

Ma una regione che è naturalmente un’infrastruttura logistica, non può fare a meno, ovviamente, di sue infrastrutture capillare, efficienti e moderne.

Il PNRR come sappiamo è oggi un’occasione imperdibile per compiere quel salto in avanti di cui abbiamo bisogno per non lasciarsi sfuggire questa occasione e cogliere i frutti di un mondo sempre più globalizzato.

Dove per globalizzazione si intende proprio questo: l’interconnessione di tutto il mondo sui mari. Esportazione ed importazione. 

Scambio di merci e quindi sviluppo, ricchezza, crescita e lavoro.

Ma tutto questo, ponendo al centro il tema da cui non possiamo più prescindere: il rispetto delle risorse naturali, dell’ambiente, del clima e quindi di quel futuro che abbiamo preso in prestito dai nostri figli e che a loro dobbiamo restituire.

Né peggiore, né uguale. Ma migliore.

Maurizio Bruno
(Presidente del Comitato regionale 
permanente della Protezione civile)

Consigliere Regionale della Puglia
(gruppo consigliare PD)