Brindisi. Iniziativa su Dante ALIGHIERI organizzata dalla Fondazione Di Giulio
venerdì 24 settembre 2021
Continuano  le iniziative culturali della Fondazione  Tonino  Di  Giulio per la comunità . Nei giorni scorsi, presso il Museo Ribezzo  di Brindisi,  l’ iniziativa  “l’ esilio di Dante  Alighieri e il progetto della Commedia“.



Ci sono belle realtà, associazioni, movimenti, che, parallelamente ad esempio alle lotte per la legalità e un ambiente più sano, vogliono consolidare (attraverso  iniziative e progettualità ) la cultura,  anzi….. i messaggi che la cultura intende trasmettere. Come la  Fondazione Tonino Di  Giulio  che nei giorni, presso  il Museo Ribezzo  di Brindisi, ha organizzato  l’ iniziativa “L’ esilio di Dante e il progetto della Commedia”, una serata dedicata quindi alla figura  letteraria umana di  un  “grande personaggio eterno”, che va ulteriormente  “esplorata”, approfondita, conosciuta .

Una conversazione con Ettore Catalano, professore onorario Università del Salento,  uno  he  “mastica di Dante Alighieri“,  ed è sempre un piacere ascoltarlo….    E vista  l’ importanza dell’ argomento, non poteva mancare  la puntuale e interessata  partecipazione di pubblico, con i saluti istituzionali del  Sindaco di Brindisi Riccardo  Rossi e l’ intervento  del prof. Giacomo Carito, Presidente  Società Storia Patria  Puglia .

Naturalmente,  la presenza e moderazione della Presidentessa della Fondazione DI Giulio Raffaella Argentieri, da sempre attenta al valore della cultura, a trasmetterla ( attraverso l’ impegno della Fondazione) alla comunità,  in  un certo senso a quel rapporto tra la “salvaguardia della memoria, della storia” e il presente che, in sostanza, è emerso nel corso dell’ iniziativa che, conviene ribadirlo, caratterizzata  dalla grande sinergia e collaborazione con il Comune di Brindisi, il Polo Bibliomuseale,  la Società di Storia Patria per la Puglia  - sez. di Brindisi  .

Riccardo Rossi ha tra l’ altro spiegato come Poste Italiane sia arrivata a chiedere    alla città  di Brindisi l’annullo  filatelico in occasione dei 700  anni  dalla  scomparsa  di Dante.  Riconoscimento importante per la città e il territorio, Brindisi  del resto ricordata dal “ sommo Poeta” nel  terzo Canto del Purgatorio.

E coinvolgente, incisivo, l’ intervento – relazione del prof. Ettore Catalano, nel far conoscere meglio  (evidentemente, non è mai abbastanza..) la figura di un personaggio “eterno”, sicuramente complesso (anche  nelle sue scelte e comportamenti), che ha lasciato  un’ enorme e significativa impronta sulla storia  poetica letteraria.  Una  conversazione  “suggestiva”,  ricca di spunti e motivazioni storiche, poetiche, biografiche, anche religiose, legate all’ esilio  di Dante,  con il  capolavoro  della Commedia .

Grazie alla Fondazione Tonino Di Giulio (ma anche alla Società  di Storia Patria   per la Puglia, e alle altre realtà coinvolte) per l’ alto  contenuto culturale (e non solo) dell’ iniziativa, che sarà sicuramente  evidenziato  nelle altre iniziative già messe in campo

Articolo  di  Ferdinando  Cocciolo  .