Attività fisica e didattica all'aperto, parte a Brindisi il progetto Muovinsieme per uno stile di vita sano anche in classe
mercoledì 15 settembre 2021
Tre istituti comprensivi (Paradiso-Tuturano, Cappuccini e Brindisi Centro 1), 23 classi per un totale di 400 bambini, 66 insegnanti, di cui 5 referenti d'istituto.

Sono questi i numeri di “Muovinsieme: scuola ed enti territoriali per la promozione di uno stile di vita sano e attivo”, progetto sostenuto dal Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie.

L'Unità operativa di Epidemiologia della Asl di Brindisi, diretta da Pasquale Pedote, è stata individuata dalla Regione Puglia quale struttura responsabile per l’attività di progetto: in condivisione con Liborio Rainò, responsabile della Unità operativa Qualità, Comunicazione Formazione Educazione sanitaria e Promozione della Salute della stessa Asl, sono state contattate le istituzioni scolastiche per lo svolgimento delle attività in programma per il 2021-2022.

Ieri mattina nell’aula magna del plesso Pertini dell'Istituto Paradiso-Tuturano, Pedote, Rainò e la collaboratrice dell’Unità dipartimentale di Promozione della Salute Rossella Signorile hanno tenuto un incontro di formazione per i docenti.

“Questo programma - ha detto Pedote, responsabile scientifico per la Puglia di Muovinsieme - è totalmente in linea con quanto previsto dal Piano regionale della prevenzione 2021-2025, appena redatto dalla Regione Puglia. Grazie al progetto il movimento del corpo entra nell'attività didattica quotidiana, a partire dal percorso casa-scuola, con la possibilità di svolgere le lezioni nei parchi e nei luoghi in prossimità degli istituti scolastici. Un punto di forza di Muovinsieme è la rete di cui fanno parte anche l'amministrazione comunale e il comando della Polizia municipale per individuare percorsi dedicati e sicuri, che saranno riconosciuti dai cittadini grazie al logo Muovinsieme che identifica tutto il progetto”.

“Questa iniziativa - ha aggiunto Rainò - prevede per i bambini una camminata almeno tre volte alla settimana, con un percorso di circa un miglio intorno alla scuola. L'obiettivo è quello di ridurre la sedentarietà svolgendo didattica all'aperto: un'occasione per conoscere meglio il territorio e la vita di quartiere e toccare aspetti legati alla cittadinanza attiva.

Muovinsieme favorisce il benessere complessivo dei bambini: l'alternanza tra didattica in aula e all'aperto si traduce anche in un miglioramento dell'apprendimento scolastico”. Per le scuole, oltre a tutti i docenti coinvolti, era presente la dirigente dell'Ic Paradiso-Tuturano, Marina Nardulli. “Quando sono stata contattata dal dottor Rainò per l'idea del miglio al giorno - ha detto - non ho avuto dubbi poiché questa attività tiene insieme due aspetti fondamentali del benessere degli alunni, quello fisico e quello scolastico, innovando la didattica con le sedute all'aperto. Il progetto, ad esempio, ci consente di uscire dalle aule per coltivare un orto didattico o per andare a trovare gli studenti di altre scuole: con le aule all'aperto si può ampliare la gamma di attività da proporre ai ragazzi, abbracciando temi e approcci mai considerati. La lezione classica in aula rimarrà, è ovvio, ma potremo contare anche sui tanti spazi outdoor che le nostre scuole hanno a disposizione per completare l'offerta formativa prima confinata nelle mura delle classi”.

Le dirigenti delle altre scuole coinvolte sono Rosetta Carlino per l'istituto Cappuccini e Adelaide D'Amelia per l'istituto Brindisi Centro 1. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Comune di Brindisi con il coinvolgimento degli assessori alle Politiche socioeducative, all’Ambiente e Igiene Urbana e ai Lavori Pubblici, Isabella Lettori, Massimo Vitali e Tiziana Brigante.

Al progetto ha collaborato attivamente il Comando di Polizia locale della città, per il tramite del funzionario incaricato, commissario Vincenzo Mione, che ha partecipato alla individuazione dei percorsi più idonei e alla rilevazione delle relative criticità. Per la definizione degli interventi per la messa in sicurezza degli itinerari, inoltre, il gruppo di lavoro si è avvalso dell'apporto di Marco Sivalli, responsabile di Ecotecnica, e di Antonio Vitale, responsabile del settore manutenzione e segnaletica stradale di BMS-Brindisi MultiServizi.

UFFICIO STAMPA ASL BR