DENUNCIATO PER SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI
mercoledì 2 giugno 2021
Nella serata di ieri, nell'ambito di mirati servizi di contrasto ai reati di spaccio di sostanza stupefacente e dei reati in genere, veniva deferito all’AG per spaccio di sostanza stupefacente ex art.73 Dpr 309/90 tale  C. A. classe ‘93 di Brindisi per aver ceduto della sostanza stupefacente del tipo cocaina a P.C. mesagnese classe‘69, quest'ultimo segnalato all’Autorità Amministrativa per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale ex art 75 Dpr 309/90.

Nello specifico a seguito di un servizio di appostamento effettuato, nella città di Brindisi, degli investigatori del Commissariato di P.S. di Mesagne e della Squadra Mobile, veniva sorpreso il C.A., già sottoposto agli arresti domiciliari per reati specifici presso la sua abitazione in Brindisi, cedere un involucro contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina ad un assuntore di Mesagne, lanciandogliela attraverso il cancello della propria abitazione nell’intento di evitare di essere individuato dalle Forze dell'Ordine. 

Nell’immediatezza dello scambio, il personale della Polizia di Stato procedeva al controllo dei predetti soggetti e all’esito delle perquisizioni e degli accertamenti di polizia giudiziaria venivano acquisiti inconfutabili elementi di reità a carico del C.A. che veniva deferito all'Autorità Giudiziaria per spaccio.

Nella precedente serata di domenica 30 maggio, a seguito di controlli straordinari del territorio nelle zone della movida mesagnese, il personale della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Mesagne controllava in pieno centro un diciannovenne mesagnese, soggetto già deferito all’Autorità Amministrativa - ex art 75 dpr 309/90- perché assuntore di sostanza stupefacente con l’applicazione della sanzione accessoria della sospensione della patente di guida. 

Lo stesso veniva sorpreso dalla Volante della Polizia di Stato, nonostante la patente di guida sospesa, alla guida della propria autovettura, peraltro con due minori a bordo, pertanto il veicolo veniva sottoposto a fermo amministrativoe il soggetto segnalato all’Autorità Amministrativa per la successiva revoca della patente di guida in base all'art. 218 comma 6 del Codice della Strada.